Webcam

“Sicura sempre”, Provincia e Questura di Udine promuovono un vademecum rivolto alle donne con consigli utili per la loro sicurezza

Festa della Donna. “Sicura sempre”, Provincia e Questura di Udine promuovono un vademecum rivolto alle donne con consigli utili per la loro sicurezza. 

“Viaggia sempre con la sicura abbassata”; “Se sei in bici evita di riporre le borse nel cestino davanti a te”; “Quando sei a piedi tieni sempre la borsa dal lato opposto a quello di scorrimento del traffico”; “Non fare operazioni di prelievo bancomat in zone isolate o buie quando sei sola”; “In un quartiere isolato o se percepisci una situazione di pericolo tieni il cellulare impostato sul 113 (è sconsigliato usare Mp3 o cellulare, rende meno attente e vulnerabili)”; “Non inserire informazioni personali sui social network”.
Ecco la tipologia degli accorgimenti raccolti nel decalogo “Sicura sempre”, iniziativa promossa dalla Provincia di Udine, con la preziosa collaborazione della Polizia di Stato e illustrata oggi – martedì 8 marzo – in occasione della Festa della Donna, alla presenza del presidente della Provincia di Udine, Pietro Fontanini, insieme con l’assessore alle politiche sociali, Elisa Asia Battaglia, al questore di Udine, Claudio Cracovia e al capo della Squadra mobile, Massimiliano Ortolan. “Lo spirito di questo vademecum che contiene alcuni consigli utili rivolti alle donne ma in generale a tutta la popolazione – ha spiegato Battaglia – è quello di alzare il livello di attenzione su dettagli e accorgimenti che, se non adottati, possono compromettere la sicurezza in certe particolari circostanze. Pensiamo ad esempio agli scippi delle borsette lasciate sul sedile anteriore dell’auto in attesa al semaforo: ecco, alla luce dei tanti episodi verificati, viene consigliato di rivedere quella collaudata e “normale” abitudine. Così come la prassi della chiusura delle porte dell’auto: va inserita sempre quando il sistema del veicolo non la prevede in automatico. Un accorgimento in più per difendersi in caso di eventuali aggressioni. Si tratta di suggerimenti “di base”, – argomenta Battaglia – da mettere in pratica come deterrenti. Questa guida raccoglie alcuni spunti, proposti in italiano e friulano, sull’atteggiamento da tenere in caso di situazioni di pericolo, piccoli suggerimenti che potranno risultare d’aiuto anche per gestire le reazioni emotive, del tutto normali in frangenti in cui viene messa a rischio l’incolumità”. Incolumità delle donne spesso in pericolo. “A Udine nei mesi scorsi sono stati diverse le aggressioni che hanno coinvolto donne – spiega Battaglia -. Da quegli episodi e dalla volontà di dare un aiuto in più alle donne per la loro sicurezza, è nata l’idea di questa guida”.
La Polizia di Udine con entusiasmo ha condiviso il progetto della pubblicazione promossa dalla Provincia di Udine e vi ha aderito, forte della consapevolezza del suo ruolo decisivo in tutte le strategie che, nel porre al centro la sicurezza partecipata, vanno nella direzione di accrescere la sicurezza dei cittadini.

Powered by WPeMatico

facebook
419