Bearzi

Siena-Udinese 2-2 – il doppio vantaggio non basta ai friulani che rimangono in 10 – le pagelle e gli highlights

16 settembre 2012 – Guidolin rispetta le attese scegliendo Barreto a fianco di Di Natale ma a sorpresa schiera Allan a centrocampo come mezzala destra vicino a Basta sulla fascia, Pinzi mediano, Lazzari mezzala sinistra e Pasquale esterno. dietro il solito terzetto Benatia, Danilo e Domizzi,fra i pali c’è Padelli in luogo dello squalificato Brkic. Si sta ancora prendendo appunti sulla formazione quando Basta infila per la prima volta la difesa senese al 3° minuto imitato solo 3 minuti dopo da Di Natale. E’ 2-0 quando non siamo nemmeno al decimo minuto. Francesco Guidolin viene espulso quando mancano 5 minuti dal termine del primo tempo per una velata protesta che l’arbitro prende troppo male. Al 52° la svolta della partita con l’espulsione per doppia ammonizione di Lazzari che lascia i suoi in 10. Il Siena prende coraggio e comincia a schiacciare l’Udinese: al 70° Calaiò si fa trovare indisturbato in area su un cross telefonato e devia in rete. Al 77° Domizzi atterra Zè Eduardo in area; lo stesso brasiliano dal dischetto firma il pareggio. Quando mancano 3 minuti alla fine Domizzi stende ancora una volta Zè Eduardo, sarebbe rigore ma l’arbitro De Marco incappa nel terzo errore della partita dopo le due espulsioni a danno dell’Udinese.

PADELLI 6,5: non è chiamato molto spesso in causa visto la pochezza del Siena (che oltretutto viene trucidato nel morale dall’immediato svantaggio) ma fornisce una prestazione rassicurante che tranquilizza i compagni. Un po’ meglio anche nel gioco coi piedi che sembrava il suo gap maggiore. Salva la partita con un grande intervento al 17°

BENATIA 6,5: nel nulla dell’attacco senese domina quando ogni tanto i bianconeri mettono fuori il naso zittendo le speranze con i suoi perentori anticipi

DANILO 6: lavora di posizione come di consueto ma gli avanti di Cosmi non arrivano mai a impensierirlo e quindi passa un tranquillo pomeriggio di ordinaria regolarità fino all’espulsione di Lazzari; rimedia un giallo per un fallo al limite dell’area e poi non fornisce il suo solito contributo extra e forse ha qualche colpa sul gol di Calaiò che riapre la partita. Rischia l’espulsione per un fallo a centrocampo al 94°

DOMIZZI 5: insieme a Pinzi quello che aveva più bisogno della pausa. Ritorna, dopo 15 gg, con una condizione più convincente di quella palesata a inizio stagione. Si fa gabbare clamorosamente sul gol di Calaiò e causa il rigore che porta al pareggio e farebbe anche il fallo del secondo rigore, sempre su Zè Eduardo, che De Marco non vede. Cala vistosamente nella ripresa, è un giocatore da valutare di partita in partita, in questo momento forse non è più titolare inamovibile.

BASTA 7: ogni volta che prende palla nella metàcampo avversaria in curva si toccano. Nei primi 5 minuti segna e sforna l’assist per Di Natale e ogni volta che prende palla si rende pericolosissimo. Tira fuori l’Udinese dalla crisi ma non Basta.

ALLAN 6,5: era stato una delle sorprese del ritiro dell’Udinese dove ogni anno arrivano frotte di giocatori di belle speranze. Non butta via una palla il 21enne brasiliano che mette una bella ipoteca sul posto da titolare nel ruolo di mezzala destra. Non sembra destinato a grandi penetrazioni ma può essere una straordinaria spalla per far viaggiare basta sulla destra. Cala nella ripresa

PINZI 6: non è ancora il guerriero di centrocampo che tanto ha dato alla causa friulana nelle ultime due stagioni ma è più in posizione di prima della sosta; nella ripresa quando il Siena comincia a spingere e si forma una specie di mischia davanti all’area friulana si esalta come un gladiatore nell’arena; sta recuperando lo smalto giusto di certo però non potrà giocare campionato e coppa

LAZZARI 6,5: nonostante rimedi un espulsione (discutibile il secondo giallo) che mette in difficoltà la squadra sciorina giocate di qualità e un buon senso tattico. Giocatore preziosissimo per questa Udinese: fornisce quel pizzico di classe che latitava a centrocampo; ah…se ci fosse stato in coppa….

PASQUALE 5,5: non incide mai nelle azioni offensive visto che poi l’Udinese è in doppio vantaggio quando la partita deve ancora cominciare. Soffre talvolta le incursioni di Angelo e non aiuta troppo Domizzi in difficoltà su Zè Eduardo e Rosina

BARRETO 6: ci mette impegno e giocate, cerca la combinazione con Di Natale e tenta qualche numero di gran classe; il gol non arriva ma Barreto dimostra almeno di essere un giocatore recuperato alla causa

dal 20° FABBRINI 5,5: doveva aiutare la squadra a tenere su la palla dopo l’espulsione di Lazzari, ma passa la maggior parte del tempo a terra a reclamare l’intervento dell’arbitro

DI NATALE 6,5: non gioca molti palloni ma quando lo fa è sempre il solito illuiminante fuoriclasse friulano; realizza il gol del raddoppio e sfiora un capolavoro di tacco. Quando scende a smistare il gioco l’Udinese respira, il problema è che Di natale lo fa poche volte, ma di respirare, come noto ha bisogno anche lui

dal 90° RANEGIE sv. esordio nel finale per guadagnare qualche secondo verso il fischio finale

facebook

Lascia un commento

391