Siroki Brijeg – Udinese 1-3 la sintesi col video dei gol

L’Udinese riparte dalla Bosnia alla ricerca del successo europeo. Guidolin contro le aspettative per la partita contro li Siroki Brijeg sceglie Muriel insieme a Di Natale. E’ proprio il capitano a realizzare il gol del vantaggio con una puniozne che dai 25 metri si insacca nel sette. Il raddoppio arriva al 30° quando Di  Natale scucchiaia oltre la linea dei difensori per Muriel che insacca. Terzo gol ancora di Muriel che combina con Pereyra e batte ancora il portiere dello Siroki. Nella ripresa, con Widmer che entra al posto di Basta, poche emozioni. Di natale sbaglia un rigore calciandolo di pallonetto. Nel finale lo Siroki torva il gol dell 1-3 e sfiore addirittura il 2-3.

KELAVA sv: lascia ancora qualche dubbio sulle palle alte

HEURTAUX 6,5: poca roba di fronte ma è comunque preciso e puntuale

DANILO 6,5: ha sudato solo per il caldo, preciso e puntuale, si fa fregare solo sul gol

DOMIZZI 6,5: non è da meno dei compagni anche se gli avversari hanno la stessa competitività del Timaucleulis, si mangia il gol del 4-0 invitato da Di natale

BASTA 7: partita speciale per lui serbo di Belgrado. Ci mette la stessa forza che ci metterebbe contro il Real Madrid.

dal 1° st WIDMER: 6,5: si conferma pronto per giocare. come già detto, è più di una seconda scelta

PINZI 6,5: si limita a mantenere la posizione nel centrocampo a 4. morde ma senza eccedere

ALLAN 7 ordinari amministrazione si limita a passare la palal agli avanti senaa inventare nulla.non ha nemmeno il possibile assillo di avversari con più chili o più corsa di lui. Nel finale si inventa pure qualche giocata

GABRIEL SILVA 6,5: non ci sentiamo di dargli mezzo punto in meno ma in effetti rende qualcosa meno dei compagni sia in attacco che in difesa. Tragicomica la sua caduta sul gol dello Siroki Bijeg. Cerca la rivincita con un gol di testa da fuori area

PEREYRA 6,5: schiacciato dalla presenza ingombrante di Muriel e Di Natale. Ci rorva pure di testa.Cresce nel finale

dal 71° LAZZARI sv: quando entra la partita non esiste più da un pezzo

MURIEL 8 :la serpentina del primo tempo varrebbe da solo il prezzo del biglietto e della sofferenza di quanti se la sono vista in streaming. Poi è tutto un dribbling, un duettare con Di Natale e Pereyra. Doppietta e sensazioni da brivido. Vedremo contro avversari più tosti

DI NATALE 7,5: si riparte da dove era finita. Repertorio completo, classe superiore; punizione a giro, assist di pallonetto a Muriel. Prandelli sarà costretto a chiamarlo. Peccato per il rigore parato.

dall’86° MAICOSUEL sv: i pochi minuti che gli vengono concessi stanno a significare che il mister conta ancora su di lui

679