Slovenia, da domenica 7 febbraio rimosso obbligo test per transfrontalieri

Per entrare in Slovenia lavoratori e studenti transfrontalieri non dovranno più presentare alla frontiera un test negativo al Covid. Lo ha deciso il governo sloveno, modificando le regole restrittive relative al regime di passaggio del confine entrate in vigore solo oggi. (solamente sabato resterà l’obbligo)

Lo rende noto la Tv pubblica slovena, Rtv Slovenija.
Le nuove direttive prevedono l’esenzione dall’obbligo del tampone negativo per chi proviene da Paesi che hanno un tasso d’incidenza dei contagi inferiore a quello della Slovenia e faciliterà il passaggio, anche dall’Italia, di lavoratori, studenti, persone che assistono congiunti, effettuano lavori di manutenzione alle loro proprietà o devono sottoporsi a visite mediche.
    Fra i Paesi che hanno una situazione epidemiologica migliore di quella slovena, ha precisato Rtv Slovenija, Italia, Croazia, Ungheria e Austria. Secondo i media sloveni, l’allentamento delle misure dovrebbe entrare in vigore già da domani.
    L’introduzione dell’obbligo del test negativo, non più vecchio di sette giorni, aveva provocato forti polemiche e controversie.

1.001