lee-33
7 settembre 2010, al palasport Carnera, s’è tenuta la conferenza stampa di presentazione del nuovo giocatore arancione Gerald Lee. Il vice presidente Massimo blasoni ha fatto gli onori di casa: «Dopo un’attenta valutazione abbiamo deciso di intervenire nel settore che aveva presentato forse il maggior bisogno. S’è presentata un’occasione che abbiamo sfruttato e preso al volo. Tale arrivo dimostra che la società è attenta, vigile e non lascia niente d’intentato. Vogliamo fare bene ed è un segnale per i nostri tifosi per correre a abbonarsi». E’ toccato a coach Gigi Garelli presentare tecnicamente Lee: «Proseguiamo nella nostra idea di formare una squadra giovane. Gerald è un 4/5 che quindi può giocare in due posizioni. Possiede buoni movimenti dentro l’area, ha un discreto tiro dalla media ed è sufficientemente esperto. Ha le caratteristiche giuste per inserirsi in questa squadra e sarà un valore aggiunto». Queste le prime parole in arancione di Lee: «Per me si tratta della prima esperienza professionistica lontano da casa dopo quella in America. Sono un 4/5 e dell’Italia mi hanno parlato benissimo i miei compagni in nazionale. So di arrivare in una lega importante, difficile e con tanti giocatori forti. Dopo essermi consultato con mio papà e con il mio agente, ho colto al volo questa opportunità. Non vedo l’ora di cominciare e l’impatto con la nuova realtà è stato subito buono». Infine, la palla è passata all’ad Alessandro Zakelj: «Nel week end a Lignano ci siamo consultati con il presidente Snaidero e il suo vice Blasoni e abbiamo deciso di chiudere questa operazione battendo una forte concorrenza. Crediamo di aver messo a disposizione di coach Garelli un giocatore all’atlezza secondo le referenze raccolte».

Lascia un commento

801