Bearzi

Snaidero Udine – Fastweb Casale Monferrato 80-79

snaidero vittoria

La vittoria più importante della stagione. Questa è stata per la Snaidero la W arrivata dopo un tempo supplementare contro la caldissima Casale che a Udine arrivava con una striscia aperta di 5 vittorie. La Snaidero conferma di meritare la classifica che ha e dimostra che la sconfitta di Imola è da derubricare alla voce episodio. Diciamo la verità, nel finale la partita avrebbe potuto prendere anche la direzione di Casale ma non è un caso se, nei match giunti all’ultimo possesso, la Snaidero quest’anno ha un parziale di 5 vittorie e 0 sconfitte. Merito di giocatori d’esperienza che Garelli prepara al meglio e spreme al limite dell’umano (Williams, Dordei, Mathis e Harrison hanno giocato tutti almeno 41 minuti). Urge una crescita della panchina!

Cronaca
Solito inizio convincente di Gerald Lee. Coach Crespi non trova soluzioni contro il centro arancione che si carica la squadra sulle spalle nella metà campo offensiva. Casale, però, trova buone soluzioni in attacco sfruttando il picknroll – suo marchio di fabbrica – e le buone prove individuali di Taylor e Hickman. Al primo riposo si va sul 20-17 per la Snaidero.
Non cambia il canovaccio nei secondi dieci minuti, nei quali coach Garelli manda a riposare Lee, alternando diversi quintetti per rispondere alle alchimie tattiche di Crespi. Malaventura segna 6 punti con il suo classico palleggio, arresto e tiro e Casale sembra poter prendere un vantaggio importante. Arriva, però, la tripla con fallo subito di Harrison che rimette in partita la Snaidero. All’intervallo è parità a quota 40.
Il terzo quarto inizia con la schiacciata di Ferrero e con alcuni errori banali di Udine. Un infuocato Hickman (3 triple quasi consecutive) porta avanti di 9 Casale, ma con una buona difesa, il secondo gioco da 4 punti di Harrison e i canestri di pura volontà di Dordei la Snaidero pareggia e si porta avanti 57-55.
L’ultimo quarto è uno stillicidio di emozioni. La tensione e le difese arcigne delle due squadre mandano agli annali un parziale da minibasket (12-10 Casale). La Fastweb ha problemi di falli, ma ritrova il picknroll Hickman-Fantoni. Udine insegue e riesce a riaccuffare il match. Hickman ha il possesso per vincere ma il suo runner va corto. Parità a quota 67 e supplementare.
Il tabellone di Casale è un albero di Natale: mezza squadra ha 4 falli, mentre Udine può affrontare gli ultimi 5′ con maggiore serenità. Piccolo vantaggio arancione grazie a Williams e ancora a Dordei. A una manciata di secondi dalla fine, sul -3, Hickman ha nelle mani la tripla del pareggio ma non realizza. La Snaidero è fredda dalla lunetta sul fallo sistematico degli ospiti (33/44 totale ai liberi) e porta a casa il match. Il canestro del -1 arriva sulla sirena grazie ad una tripla di Malaventura. Finale 80-79.

Pagelle
Williams – 7: Non il solito Williams a causa del ginocchio ancora malandato, ma arrivano comunque 12 punti (4 nell’overtime), 5 rimbalzi e la difesa su Hickman quando conta.
Mathis – 6: 43 minuti in campo nei quali soffre Hickman. Nel finale un 3/4 ai liberi mette in ghiaccio la partita.
Harrison – 7,5: Non preciso al tiro, ma senza dubbio il collante della squadra (6 rimbalzi, 7 recuperi). FOndamentale.
Dordei – 8: 20 punti, 11 rimbalzi, 4 recuperi, ma soprattutto la presenza e i canestri nei momenti decisivi. MVP
Lee – 7: 13 minuti da giocatore di alt(r)o livello, poi Garelli lo dimentica in panchina e lui esce, anche mentalmente, dal match. Deve migliorare solo nella tenuta mentale sui 40′.
Truccolo – 6: 7 minuti nei quali infila una bella tripla dall’angolo e si impegna in difesa. Importante.
Rinaldi – 7: Due sfondamenti nel finale che valgono come un canestro decisivo. Quando la partita è in bilico, Garelli sa che può contare su di lui.
Prandin – sv: 3 minuti anonimi, poi Garelli preferisce affidarsi ai giocatori d’esperienza.

per Udine20.it: Fulvio Floreani

facebook

Lascia un commento

463