Bearzi

Snaidero Udine – Fileni BPA Jesi 74-80. FOTO

snaidero-5
Seconda sconfitta stagionale al Carnera per la Snaidero. Partita strana quella contro Jesi: Udine è sembrata in grado di vincerla per tre quarti, salvo smarrirsi, anche a causa di un’ottima prestazione balistica degli ospiti, nel finale. Vittoria meritata dei marchigiani (Migliori MVP) e Snaidero che deve ritrovare lo spirito che questa sera le è mancato. A Forlì, la prossima settimana, sarà dura, perchè i romagnoli affronteranno gli arancione con le spalle al muro dopo essere caduti a Reggio Emilia.

Cronaca
La partita della Snaidero inizia con la consueta tripla di CC Harrison. La guardia arancione non sarà, però, protagonista dell’inizio del match. Il proscenio è tutto di Gerald Lee – i genitori sono in parterre – che infila 10 punti nei primi minuti di gioco. La Snaidero ottiene un buon contributo anche da Jason Williams. Jesi, come spesso accade, si affida alle mani di Maggioli. Dopo 10′ il punteggio dice Snaidero 24, Fileni 17.
I secondi 10′ vedono gli ospiti trovare un parziale di 8-0 e portarsi in vantaggio 25-24. Nocedal, uscito dalla panchina, è incontenibile per le guardie arancioni e Maggioli continua ad essere un fattore nei pick’n’roll. La Snaidero trova una scossa dall’ingresso di Ricky Truccolo che segna, ruba palla, serve assist e infila un 2+1 ridando un vantaggio agli arancione. Al termine del primo tempo la Snaidero è avanti 44-41.
Il terzo quarto è quello più equilibrato. La Snaidero, guidata da Mathis – 4 punti in fila di un capitano oggi sottotono – e da Harrison, prende un vantaggio importante sul 54-45, ma la risposta di Jesi è immediata ed è affidata soprattutto a BJ Elder e a Tusek che tiene vivi un sacco di palloni (saranno 14 i suoi rimbalzi alla fine). All’ultimo riposo si va sul 58-57 Snaidero e l’impressione che la squadra arancione abbia buttato un’occasione per chiudere il match.
L’ultimo quarto vede gli arancione iniziare con le polveri bagnati. Caldo, caldissimo è, invece, Franco Migliori, autore di 8 punti quasi consecutivi che, insieme a due triple fortunose di Pecile e Tusek, lanciano Jesi fino al +9. Williams e Lee provano ad avvicinare la Snaidero, ma i marchigiani riescono a contenere il ritorno udinese e portano a casa la partita 80-74.








Pagelle
Mathis – 5: Statisticamente non una brutta partita, ma la gestione della squadra e del ritmo da parte di Donte è stata una delle peggiori della stagione.
Harrison – 6: Non è il solito Harrison, ma non può sempre segnare 33 punti.
Williams – 6,5: Uno dei migliori. Segna, prende rimbalzi, serve assist. Ogni tanto si isola e prova a vincerla da solo, ma a questa squadra Jason serve come il pane.
Dordei – 5: I 10 rimbalzi gli dovrebbero dare la sufficienza, ma in una partita persa di pochi punti, l’1/8 al tiro dal campo e lo 0/2 dalla lunetta di Gigi pesa parecchio.
Lee – 7: Il migliore in campo nei pochi minuti che i problemi di falli gli consentono di stare sul parquet. Un paio di fischi contro di lui sono sembrati davvero fiscali. Peccato, perchè in campo aveva dominato su Maggioli.
Rinaldi – 6,5: 12 punti e 6 rimbalzi uscendo dalla panchina. 27′ in campo per Tommy e un’altra prestazione incoraggiante, dopo quella contro Verona.
Truccolo – 6,5: Il miglior Ricky della stagione (al Carnera). 9 di valutazione in 7 minuti: buona difesa e in attacco non si accontenta del tiro da 3.
Prandin – sv: L’unico arancione con valutazione negativa. Non ci sentiamo di infierire visto che sta in campo solo 6′.

Fulvio Floreani – http://fingerroll.splinder.com/

facebook

Lascia un commento

725