Bearzi

SOCIALE: TELESCA, NUOVA STRUTTURA PER LA DISABILITA'

Bagnaria Arsa (Ud), 16 apr – “Oggi è stata inaugurata
un’importante opera che ha permesso di valorizzare un territorio
e una struttura con finalità socio assistenziali, la cui riuscita
è stata resa possibile dalla collaborazione fra istituzioni,
dalla generosità dei privati, dai finanziamenti pubblici, dal
lavoro degli enti”.

Lo ha detto l’assessore regionale alla Salute, Integrazione
socio-sanitaria, Politiche sociali e Famiglia Maria Sandra
Telesca all’inaugurazione dell’intervento di ristrutturazione di
parte del complesso del patrimonio immobiliare Dal Dan, donato al
Comune per finalità di carattere assistenziale e sociale.

Un settore quest’ultimo che, secondo Telesca, ha necessità di
attenzione e la disabilità, in particolare, è uno dei temi di
attualità. “Nella riforma sanitaria – ha indicato – la
cronicità e la disabilità hanno un ruolo significativo e su
quest’ultima – ha riferito Telesca – lavoreremo ancora. E’ in
fase di stesura, infatti, un nuovo Piano socio assistenziale ma
soprattutto c’è un modo innovativo di vedere le modalità con cui
svolgere le attività del comparto e qui, in questo territorio,
ci sono risultati sui quali attingere per migliorare ancora
perché il sistema sanitario e socio-assistenziale funziona ma
deve essere adeguato ai cambiamenti della società per poter
essere sempre più vicino ai cittadini”.

“Questo territorio è ricco dal punto di vista sociale e
socio-assistenziale – ha aggiunto l’assessore -; una ricchezza
fatta di collaborazione, generosità e di tanta voglia di fare.
Per chi in questo momento ha la responsabilità di accompagnare il
cambiamento, queste esperienze positive sono importanti perchè
anche da esse, possiamo trarre elementi da mettere a frutto per
migliorare ancora tutto il sistema regionale”.

L’ edificio inaugurato sarà la nuova sede del Centro socio
educativo riabilitativo Le Primizie, come ha illustrato il
sindaco di Bagnaria Arsa Cristiano Tiussi, gestito dal Campp
(Consorzio per l’assistenza medico psicopedagogica) in cui opera
anche la Cooperativa sociale “Il Mantello di San Martino”, e che
insieme ai ragazzi sviluppano attività di apicoltura e di
orticoltura. Ci saranno anche spazi multifunzionali per
conferenze e manifestazioni culturali e socializzanti per la
comunità locale. L’intervento ha previsto un costo complessivo di
1.800.000,00 euro di cui 1.440.000,00 sostenuto da un
finanziamento regionale.

Una ristrutturazione che rappresenta un tassello importante nel
recupero di un complesso architettonico di interesse storico, ma
soprattutto perché costituirà un punto di riferimento nella
tematica della disabilità per i 30 Comuni che fanno riferimento
al Campp.

“Dal 2005 – ha precisato Tiussi – viene portata avanti un’opera
di recupero che avviene in continuità e unità di intenti da
tutte le amministrazioni che si sono susseguite”.

Nel 2005 a seguito, infatti, della scomparsa di Paola Dal Dan il
fratello Franco, al fine di ottemperare ai desideri della
sorella, ha donato al Comune di Bagnaria Arsa gli immobili
collocati nella frazione di Privano con il vincolo di utilizzarli
con finalità a carattere assistenziale e sociale.
Il lascito Dal Dan è costituito da un’importante area con cinque
corpi di fabbrica, una villa padronale e un terreno di 15.000
metri quadri.

Tiussi ha voluto ricordare anche il murale incentrato sul tema
della solidarietà, realizzato dagli studenti dell’istituto
statale d’arte Sello di Udine e dipinto su una delle facciate
del complesso. All’inaugurazione oltre ai molti sindaci erano
presenti i consiglieri regionale Mauro Travanut e Pietro Paviotti.
ARC/LP/ppd

Powered by WPeMatico

facebook
411