Bearzi

Sollima interpreta Schumann il 23 e 24 novembre

sollima
Nato a Palermo, Giovanni Sollima intraprende giovanissimo una brillante carriera internazionale di violoncellista, collaborando con artisti quali Riccardo Muti, Martha Argerich, Bob Wilson e Peter Greenway. Parallelamente all’attivita? di solista, la sua curiosita? creativa lo spinge ad esplorare altre frontiere nel campo della composizio- ne attraverso contaminazioni fra generi diversi.
Numerose le commissioni per teatri e orchestre tra cui “Folk Tales” per violoncello e orchestra, richiesto dal Malherfest di Budapest, la cui prima assoluta e? stata eseguita l’11 Settembre 2009 a Budapest con repliche a Linz e a Colonia. Rock, jazz, minimali- smo anglosassone, musica antica e di area mediterranea, sono la formula dello stile di Sollima, che si avvale di strumenti acustici occidentali ed orientali, di strumenti elettrici ed elettronici, e di altri di sua invenzione.
Suona su un violoncello Francesco Ruggeri del 1679.
L’Orchestra Mitteleuropea e? una realta? di recente costituzione. Raccoglie l’eredita? delle piu? recenti orchestre regionali radicandosi nel tessuto sociale del nostro territorio senza precludere collaborazioni e aperture verso i paesi che cultu- ralmente ci sono affini da lustri: il nome infatti e? frutto dell’idea di allargare i confini cul- turali grazie anche al contatto con talenti provenienti da nazione che fanno e faranno parte della Comunita? Europea. La nuova Europa che ha fatto diventare il Friuli Venezia Giulia non piu? paese di confine ma centrale, appunto “mittel” ci offre l’opportunita? di diventare traino di un progetto che affonda radici nella tradizione musicale europea.
Le capacita? professionali assodate di un gruppo ormai storico di musicisti della nostra regione trovano cosi? un nuovo slancio in un progetto di matrice europea, dinamico e innovativo senza preclusioni verso la “nuova” musica con l’ambizione di diventare un’istituzione musicale di riferimento per l’area mitteleuropea.
Fondato nel 1945 il Coro Polifonico di Ruda ha sostenuto concerti in tutto il mondo, vincendo numerosi premi ai concorsi di Arezzo, Gorizia, Orvieto, Ravenna, Roma, Vittorio Veneto, Tallinn e Linz. Il 2008 ha visto il coro trionfare ai V World Choir Games di Graz, le Olimpiadi dei cori; tre le medaglie d’oro conquistate (“musica sacra”, “folclore” e “cori maschili”) e il titolo olimpico nella categoria riservata ai cori maschili. Attualmente il Coro Polifonico di Ruda occupa la prima posizione nella classifica Musica Mundi riservata ai cori maschili, e l’undicesima posizione nella clas- sifica generale.Il coro ha vinto anche il premio Nonino ‘Risit d’aur’ per aver valorizzato l’immagine del Friuli nel mondo.

lunedì 23 novembre Gorizia al Teatro Verdi
martedi? 24 novembre ‘09 alle 20.45 Auditorium di Pagnacco

facebook

Lascia un commento

319