Udine

Il 23 marzo riprende Sono solo monologhi, una specie “mini festival del monologo” che L’Associazione Culturale IL CIRCOLO ha proposto lo scorso anno con un grande successo di pubblico. Nel 2008 la rassegna primaverile ha portato sul palco del teatro Miotto di Spilimbergo gli spettacoli di Paolo Rossi, Tullio Solenghi e Dario Vergassola, mentre nel mese di novembre si sono esibiti Marco Paolini, Franca Valeri e Lella Costa. Proprio il riscontro di pubblico avuto nelle due rassegne ha palesato il notevole interesse del territorio nei confronti degli spettacoli teatrali di spessore e ha suggerito ai componenti del sodalizio di proseguire sulla strada tracciata. Per cui ancora una volta gli spettacoli proposti si baseranno su un monologo teatrale in quanto esso recupera in modo diretto il rapporto originario tra l’attore e il pubblico. E infatti questa è forse la forma più attuale di fare teatro proprio perché oggi noi tutti sentiamo il bisogno di una schietta empatia, di un sincero dialogo di emozioni il più possibile aperto e senza filtri: finalmente non dovremo più confrontarci con un’immagine virtuale, ma potremo sentirci più liberi grazie alla sola forza nuda della parola, che però veramente ci dirà qualcosa in più di noi stessi e del mondo.
Il cartellone prevede due eventi, di cui uno  inedito in regione, secondo il seguente calendario:

Lunedì 23 marzo
Ore 21
Luca Zingaretti
La  Sirena
dal racconto Lighea  di  Giuseppe Tomasi di Lampedusa
Produzione  Zocotoco srl

Ambientato nella fredda Torino, sia dalle pagine del racconto che dallo spettacolo emergono con vigore le sensazioni della calda Sicilia: l’odore della salsedine, il sapore dei ricci di mare, il profumo di rosmarino sui Nèbrodi, il gusto del miele di Melilli, le raffiche di profumo degli agrumeti…
La riduzione di Zingaretti del racconto di Giuseppe Tomasi di Lampedusa è sagace e fluida; così come è magnifica la sua lettura intervallata dalle musiche oscillanti tra arie d’epoca e struggimento sentimentale. Sulle prime l’attore spiazza con una voce tenorile, tutta di testa, poi, dove accende lampi sulla bellezza e sull’amore dei giovani, il tono della voce si fa quasi opaco per diventare infine seduzione pura durante il racconto della sirena.

Ingressi:
Platea (posti numerati) 25 €
Galleria   15 €

Venerdì 8 maggio
Ore 21
Riccardo Rossi
Pagine Rossi

“Pagine Rossi” è lo sfogo di uno che non sopporta. Non sopporta i tariffari dei necrologi e le leggende su Michael Jackson; non sopporta quelli che dicono ‘messaggino’; quelli che invece di ordinare una margherita si fanno portare il menù, lo consultano per ore e poi ordinano una margherita; non sopporta quelli che lamentano problemi di salute, ma sono contrari alle medicine… “Pagine Rossi” è un manuale di autodifesa.
Con verve e dissacrante ironia Riccardo Rossi snocciola con garbo una spassosa lezione da non dimenticare. Bisognerebbe prendere appunti, forse proprio i suggerimenti del comico potrebbero salvarci dall’assurdo che ci sovrasta.

Prima regionale
Ingressi:
Posto unico  15 €

Con l’acquisto contemporaneo dei biglietti per entrambi gli spettacoli è previsto uno sconto di 5 €

facebook
458