Sostegno economico per famiglie: arriva anche in Fvg il bonus per pc e linea internet

Come già previsto e purtroppo anche atteso, tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre in Italia si è assistito ad un vertiginoso incremento del numero dei contagi da Covid-19, dal quale è derivata una frattura del sistema sanitario, che si è trovato incapace di far fronte alle necessità di tutti i pazienti.

Dunque, nel tentativo di prevenire il peggioramento della situazione a scapito della salute pubblica, il Governo è nuovamente intervenuto per imporre una serie di restrizioni, sebbene diversificate per ciascuna Regione.

Infatti, la suddivisione in tre macroaree distinte per colorazione (zona rossa, arancione e gialla) risponde all’esigenza di differenziare l’incidenza delle limitazioni a seconda dell’intensità del rischio sofferto dai residenti, da valutarsi sulla base di numerosi fattori.

Uno dei provvedimenti ritenuti maggiormente utili a frenare questa nuova ondata ha inciso sulle modalità di svolgimento delle lezioni scolastiche e delle attività lavorative: infatti, a partire dal primo anno di scuola superiore è stato disposto di procedere con la didattica a distanza e, quanto agli impieghi, è stato consigliato di lavorare in smart-working , chiaramente laddove consentito dalla tipologia di occupazione.

Di conseguenza, si è ritenuto opportuno garantire un sostegno economico a tutti i nuclei familiari interessati da questa novità, predisponendo a partire dallo scorso novembre la possibilità di fruire di un bonus per l’acquisto di device elettronici, come pc e tablet, e per l’attivazione contestuale della connessione Internet ultraveloce.

In particolar modo, è prevista la fruizione di un voucher fino a 500 euro per le famiglie aventi un Isee inferiore a 20 mila euro: tuttavia, poiché i fondi messi a disposizione non sono sufficienti a garantire la copertura economica di ogni richiesta avanzata, ciascun interessato deve recarsi nel più breve tempo possibile presso un rivenditore iscritto al portale Infratel, munito di documenti identificativi e dichiarazione reddituale, per chiedere l’attivazione della linea e l’eventuale consegna del dispositivo elettronico richiesto.

Qualora però un soggetto non possegga i requisiti sopra indicati oppure non rientri nella platea dei beneficiari soddisfatti ed il costo delle apparecchiature informatiche superi la propria disponibilità economica, il mercato finanziario offre una molteplicità di prodotti in linea con queste nuove esigenze. Basti considerare la categoria dei prestiti veloci, come ad esempio i finanziamenti finalizzati, che sono semplici e rapidi da richiedere e spesso anche a tasso zero (per ulteriori approfondimenti su caratteristiche e vantaggi dei prestiti veloci: https://www.calcoloprestito.org/guida/veloce).

facebook
1.055