Bearzi

Sostegno educativo con fondi del Legato di Toppo Wasserman

scuola1Il servizio di sostegno educativo personalizzato è rivolto ai minori iscritti al servizio di doposcuola delle scuole primarie cittadine che si trovano in una situazione di fragilità (disabilità certificata ex legge 104/92, svantaggio sociale, culturale e linguistico, diagnosi di Disturbi specifici dell’apprendimento, deficit di linguaggio, delle abilità non verbali, della coordinazione motoria o di attenzione e iperattività), e che in orario pomeridiano non usufruiscono già, né in ambito scolastico né in ambito extrascolastico, di un servizio di sostegno individualizzato o di altro servizio analogo.

L’attività svolgerà, a integrazione e non in sostituzione delle attività educative-didattiche di competenza del servizio di doposcuola, dal mese di ottobre 2017 al 31 maggio 2018 – per l’anno scolastico 2017/18 – e dall’1 ottobre 2018 al 31 maggio 2019 per anno scolastico 2018/19.

A questa attività si è inoltre aggiunta una seconda ”tappa”, ovvero il fondo di oltre 200.000 euro, sempre derivante di proventi del Legato di Toppo Wassermann per permettere alle istituzioni scolastiche di dotarsi di strumenti idonei in particolare per alunni con disabilità e alunni con disturbi specifici dell’apprendimento (DSA).

Si tratta di due novità assolute derivanti da una decisione del Consiglio comunale dello scorso 16 marzo.

#news

scuola1Il servizio di sostegno educativo personalizzato è rivolto ai minori iscritti al servizio di doposcuola delle scuole primarie cittadine che si trovano in una situazione di fragilità (disabilità certificata ex legge 104/92, svantaggio sociale, culturale e linguistico, diagnosi di Disturbi specifici dell’apprendimento, deficit di linguaggio, delle abilità non verbali, della coordinazione motoria o di attenzione e iperattività), e che in orario pomeridiano non usufruiscono già, né in ambito scolastico né in ambito extrascolastico, di un servizio di sostegno individualizzato o di altro servizio analogo.

L’attività svolgerà, a integrazione e non in sostituzione delle attività educative-didattiche di competenza del servizio di doposcuola, dal mese di ottobre 2017 al 31 maggio 2018 – per l’anno scolastico 2017/18 – e dall’1 ottobre 2018 al 31 maggio 2019 per anno scolastico 2018/19.

A questa attività si è inoltre aggiunta una seconda ”tappa”, ovvero il fondo di oltre 200.000 euro, sempre derivante di proventi del Legato di Toppo Wassermann per permettere alle istituzioni scolastiche di dotarsi di strumenti idonei in particolare per alunni con disabilità e alunni con disturbi specifici dell’apprendimento (DSA).

Si tratta di due novità assolute derivanti da una decisione del Consiglio comunale dello scorso 16 marzo.

#news

Powered by WPeMatico

facebook
292

Sostegno educativo con fondi del Legato di Toppo Wasserman

scuola1Il servizio di sostegno educativo personalizzato è rivolto ai minori iscritti al servizio di doposcuola delle scuole primarie cittadine che si trovano in una situazione di fragilità (disabilità certificata ex legge 104/92, svantaggio sociale, culturale e linguistico, diagnosi di Disturbi specifici dell’apprendimento, deficit di linguaggio, delle abilità non verbali, della coordinazione motoria o di attenzione e iperattività), e che in orario pomeridiano non usufruiscono già, né in ambito scolastico né in ambito extrascolastico, di un servizio di sostegno individualizzato o di altro servizio analogo.

L’attività svolgerà, a integrazione e non in sostituzione delle attività educative-didattiche di competenza del servizio di doposcuola, dal mese di ottobre 2017 al 31 maggio 2018 – per l’anno scolastico 2017/18 – e dall’1 ottobre 2018 al 31 maggio 2019 per anno scolastico 2018/19.

A questa attività si è inoltre aggiunta una seconda ”tappa”, ovvero il fondo di oltre 200.000 euro, sempre derivante di proventi del Legato di Toppo Wassermann per permettere alle istituzioni scolastiche di dotarsi di strumenti idonei in particolare per alunni con disabilità e alunni con disturbi specifici dell’apprendimento (DSA).

Si tratta di due novità assolute derivanti da una decisione del Consiglio comunale dello scorso 16 marzo.

#news

scuola1Il servizio di sostegno educativo personalizzato è rivolto ai minori iscritti al servizio di doposcuola delle scuole primarie cittadine che si trovano in una situazione di fragilità (disabilità certificata ex legge 104/92, svantaggio sociale, culturale e linguistico, diagnosi di Disturbi specifici dell’apprendimento, deficit di linguaggio, delle abilità non verbali, della coordinazione motoria o di attenzione e iperattività), e che in orario pomeridiano non usufruiscono già, né in ambito scolastico né in ambito extrascolastico, di un servizio di sostegno individualizzato o di altro servizio analogo.

L’attività svolgerà, a integrazione e non in sostituzione delle attività educative-didattiche di competenza del servizio di doposcuola, dal mese di ottobre 2017 al 31 maggio 2018 – per l’anno scolastico 2017/18 – e dall’1 ottobre 2018 al 31 maggio 2019 per anno scolastico 2018/19.

A questa attività si è inoltre aggiunta una seconda ”tappa”, ovvero il fondo di oltre 200.000 euro, sempre derivante di proventi del Legato di Toppo Wassermann per permettere alle istituzioni scolastiche di dotarsi di strumenti idonei in particolare per alunni con disabilità e alunni con disturbi specifici dell’apprendimento (DSA).

Si tratta di due novità assolute derivanti da una decisione del Consiglio comunale dello scorso 16 marzo.

#news

Powered by WPeMatico

facebook
292