Bearzi

SPAL-Udinese 3-2: i bianconeri quasi raddrizzano una partita imbarazzante – le PAGELLE

nuytinckDelneri riconferma quasi tutti gli undici usciti sconfitti dalla partita casalinga contro il Chievo. Angella spostato a destra e al centro della difesa rientra Danilo reduce da squalifica. A sinistra Samir parte titolare dopo lo scampolo di gara di domenica scorsa. La SPAL che gode dell’entusiasmo del ritorno in serie A dopo  una vita i n categorie inferiori. L’Udinese è imbelle ma la SPAL non riesce a essere incisiva. Il vantaggio biancazzurro arriva al 25° quando Hallfredsson si fa soffiare una palla da un uomo a terra che serve Borriello: il primo tiro viene ribattuto da Danilo il secondo finisce nell’angolino. IL raddoppio, nel secondo tempo arriva dopo una mischia che finisce sulle gambe di Lazzari che insacca. Ci vuole la Var per stabilire che il tocco che libera Lazzari è di Danilo. L’Udinese scompare ma miracolosamente riapre la partita con una deviazione di testa di Nuytinck su calcio d’angolo. La partita cambia e l’Udinese riesce a portarsi più volte in area avversaria fino a che Lasagna viene abbattuto: VAR e rigore per l’Udinese. Incredibile. Al 49° un guizzo di Rizzo castiga l’Udinese

SCUFFET 6: un solo intervento, graziato più volte
ANGELLA 5: poco impegnato ma anche poco propositivo
DANILO 5: si sacrifica su Borriello una volta ma non basta
NUITINCK 6: deriva nel secondo tempo ma la riapre con un bel gol di testa
SAMIR 5,5: il giocatore dell’anno scorso è solo un ricordo; speriamo torni presto
dal 46° PEZZELLA 5,5: naufraga con i compagni di squadra
DE PAUL 5: inconcludente
FOFANA 4,5: lui conclude ma sarebbe meglio di no
dal 77° PERICA 5,5: non si vede mai
HALLFREDSSON 4,5: dovrebbe essere la diga a centrocampo sembra più uno scivolo
dal 56° BARAK: 6: una nuova speranza
JANKTO 5: del tutto evanescente
THEREAU 5,5: bianconeri aggrappati alla sua classe ma stasera non entra nemmeno in aula. Segna li rigore
LASAGNA 5,5: abbandonato al suo destino

facebook
1.739