Spilimbergo: Chirikè in concerto – 7 mag

Folkest09Prosegue venerdì 7 maggio alle ore 21, con il concerto dei Chirikè, la rassegna MiottoMusica al Teatro Miotto di Spilimbergo, realizzata dall’Associazione Culturale Folkgiornale e dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Spilimbergo, in collaborazione con la Banca di  Credito Cooperativo di San Giorgo e Meduno. Una serie di appuntamenti che hanno visto partecipare organizzativamente varie realtà culturali  dello Spilimberghese come il Comune di Spilimbergo, l’Associazione Culturale Folkgiornale e l’Associazione Culturale Il Caseificio e che hanno visto protagonisiti artisti di grande spessore e valore, come Silvio Donati, Ed Schnabl, Harmonia Brass Ensemble e molti altri.
La sovrapposizione di culture indigene, europee e africane in diverse aree geografiche dell’America Latina ha dato luogo, nel corso dei secoli passati, a un’incredibile varietà di tradizioni popolari.
Questa ricchezza culturale si riflette naturalmente in una grande varietà di stili musicali, molti dei quali poco conosciuti nel resto del mondo. In generale, questo patrimonio culturale è tuttora vivo e in evoluzione, ed è per questo motivo che la musica folk latinoamericana ha, in molti casi, un sapore moderno. Purtroppo, molte delle culture originali stanno però estinguendosi, in particolare quelle delle popolazioni indigene.
La parola CHIRIKÉ significa STELLA nelle lingue di diverse popolazioni Caribe del Venezuela, quali i Pemón, Ye’kuana, Chaima, Cumanogoto, Tamanaku (vedi il glossario astronomico compilato da Domingo Sanchez).
Il progetto musicale CHIRIKÉ vuole rappresentare un omaggio a queste culture a rischio di estinzione. Nel diffondere stili musicali latinoamericani ancora poco conosciuti speriamo di far ricordare al nostro pubblico l’esistenza di una varietà ancora maggiore di culture che meritano la nostra considerazione e rispetto.
La formazione dei Chirikè è composta da Jacques Centonze (bongoes, cajón, perc); Eduardo Contizanetti (classic guitar, bandola); Ingrid Krammerbauer (flute); Pietro Spanghero (double bass); Juan Vladilo  (cuatro, guitars, voice).

L’ingresso è gratuito.

Lascia un commento

331