Spilimbergo: pedofilo legava i giovani a un albero prima dell’abuso. 20 le vittime?

carabinieri notte 23 novembre 2011 – Violenza sessuale aggravata e continuata ai danni di minorenni. E’ questa la terribile accusa che ha portato alla carcerazione di un uomo, lavoratore autonomo, single, di Spilimbergo. L’uomo, per il quale, come per tutti gli imputati, vale la presunzione di innocenza, avrebbe ordito una vera trama per procurarsi i contatti con i ragazzini che poi adescava. Dapprima contattava i ragazzini su internet attraverso Facebook e altri social network poi quando li incontrava procurava loro dramamatiche violenze sia fisiche che sessuali a quanto pare essere trapelato dagli uffici dei Carabinieri di Spilimbergo. Una caccia alla vittima che aveva anche una seconda strada. Secondo quanto riportato da alcuni media locali l’uomo in alcune situazioni prima conquistava le madri dei ragazzi e una volta ottenuta la fiducia di queste ultime indirizzava il suo interesse verso i ragazzi. Ragazzi cui avrebbe segnato indelebilmente l’esistenza. Le vittime sarebbero bambini e adolescenti, tutti maschi. Sempre secondo quanto si può leggere sui quotidiani locali gli inquirenti godrebbero di prove schiaccianti nei confronti dell’uomo del quale esisterebbero intercettazioni telefoniche e altre prove di scambio di materiale pedopornografico su Internet. Particolare agghiacciante l’orco, almeno in una occasione avrebbe legato la vittima a un albero prima di abusarne

facebook
810