Bearzi

Sport e solidarietà: Andos e Krivapete EnduRace insieme contro il tumore al seno

I biker dell’enduro testimonial per l’associazione udinese in una campagna di sensibilizzazione. Appuntamento il 7 luglio a San Leonardo

Ciò che li unisce sono impegno, passione e capacità di lottare nonostante le difficoltà: sport e solidarietà si incontrano in un’inedita alleanza che vede insieme l’Andos di Udine e la Krivapete EnduRace, alleati contro il tumore al seno.

L’appuntamento è per il 7 luglio a San Leonardo, quando prenderà il via la 3° edizione della Krivapete, famosa gara di enduro (tappa finale del campionato Triveneto di MTB) organizzata dal Team Granzon in collaborazione con Vallimpiadi: nell’occasione, sarà presentata la nuova maglietta del Team, su cui comparirà anche il logo dell’Associazione udinese Donne Operate al Seno, a simbolizzare una sinergia che punta sulla sensibilizzazione e l’informazione contro le neoplasie mammarie. “Per entrambi le regole sono le stesse – commentano la presidente Andos Udine, Mariangela Fantin e i responsabili tecnici della KER Paolo Dreossi, Stefano Terlicher e Daniele De Sabbata -, essere pronti a lottare curare ogni dettaglio con la massima attenzione e non darsi mai per vinti. E su queste basi, ci è bastato un attimo per capire ciò che ci unisce: tutti i biker sono stati subito entusiasti nel proporsi come testimonial per una associazione così vicina a chi deve combattere una difficile malattia che con il supporto e l’amore di tutti oggi si può sconfiggere”.

La Krivapete EnduRace prenderà il via domenica alle 10; nel pomeriggio, alle 18 si terranno le premiazioni, cui parteciperà anche Fantin per illustrare l’attività dell’Andos Udine.

L’associazione, infatti, è impegnata da oltre 30 anni in un percorso a fianco di chi è stato colpito da neoplasia mammaria, per dargli supporto e speranza; un percorso che si sviluppa in diverse attività: dal sostegno psicologico, ai consigli nutrizionali e alla consulenza chirurgica e legale, dall’organizzazione di eventi di informazione e sensibilizzazione, all’aiuto economico fino alla creazione di una borsa di studio di ricerca ad hoc presso l’Ospedale di Udine.

facebook
503