PopSockets

Start Cup Udine 2007

startcup.jpgSono e-Laser, Smith&Wesson e Heat4You i tre progetti vincitori di Start Cup Udine 2007, la business plan competition tra idee imprenditoriali innovative promossa dall’Università di Udine e dalla Fond. Cassa di Risparmio di Ud e Pn. Ad aggiudicarsi il primo posto e il premio di 15mila euro E’ stato e-Laser, che utilizza le tecnologie innovative di telerilevamento per la caratterizzazione degli ecosistemi forestali e ambientali; il 2° posto, insieme a 10mila euro, a Smith&Wesson che ha realizzato un sistema in grado di effettuare, sui veicoli, registrazioni audio, video e telemetriche in forma digitale mentre Heat4You, che propone un sistema di ottimizzazione nella produzione e nella distribuzione di energia termica in un piano di cottura, si è classificato al 3°posto e ha conquistato il premio di 5mila euro.
Ad ospitare la serata conclusiva della quinta edizione di Start Cup, moderata dal giornalista di “Nova-Il Sole 24Ore” Luca De Biase, Ë stata l’Azienda Agraria Universitaria “A. Servadei” di Udine che, per l’occasione, ha attivato, per la prima volta in regione, un innovativo impianto a biomasse che ha riscaldato la sala utilizzando il pellet vegetale.

La finale ha permesso, inoltre, all’organizzazione del premio di presentare i primi risultati del rendiconto dell’attività di Start Cup da 2003 ad oggi, che hanno evidenziato come i progetti iscritti hanno raggiunto quota 503, con 1.526 persone in gara e 275 business plan consegnati. I vincitori locali sono stati 15 e, di questi, quattro sono saliti sul podio in occasione delle finali del Pni, permettendo all’Universit‡ di Udine, con tre primi posti e un terzo posto, di confermare la propria leadership, in Italia, in materia di innovazione. L’indice di successo a livello nazionale, infatti, espresso dal rapporto tra la somma dei premi conseguiti a livello di Start Cup Udine dai progetti vincitori a livello italiano e il contributo annuale sostenuto dalla competizione locale per la partecipazione a Pni, raggiunge il 462,5%. Il rendiconto dell’attivit‡ di Start Cup rivela che l’ateneo udinese Ë innovatore anche sotto questo profilo considerando che per primo, in tutta Italia, ha sottoposto ad una valutazione complessiva il lavoro svolto. L’obiettivo Ë stato quello di misurare, infatti, la reale capacit‡ di Start Cup di promuovere la cultura dell’innovazione e di avviare un processo capace di portare nuove idee e nuove imprese al mondo economico.

“Per quanto concerne il rendiconto dell’attivit‡ di Start Cup – ha precisato il direttore del premio, Andrea Tabarroni – ci Ë sembrato opportuno, dopo cinque anni, fare il punto su quanto realizzato. La valutazione complessiva del lavoro che abbiamo svolto ha fatto emergere, infatti, che Start Cup ha aumentato la sensibilit‡ del territorio verso i temi dell’innovazione e dell’imprenditorialit‡, ha valorizzato le idee imprenditoriali sostenibili e ha finanziato i progetti vincitori. Non solo, la competizione ha dato visibilit‡ e promozione ai progetti finalisti grazie alla costante presenza sui media e ha affiancato i partecipanti nella stesura del business plan contribuendo a formare aspiranti imprenditori”.

A premiare i tre progetti vincitori sono stati Carlo Faleschini, consigliere della Fondazione Crup, il rettore dell’Universit‡ degli Studi di Udine Furio Honsell e l’assessore alle risorse economiche e finanziarie Michela Del Piero.

“Start Cup Ë una tappa importantissima del lavoro di diffusione dell’innovazione dell’ateneo. E’ il risultato- ha detto Manuela Croatto – dell’appassionato lavoro di molte persone che credono nell’utilit‡ di quello fanno per contribuire alla costruzione della cultura dell’innovazione e regalare quindi ai giovani un’opportunit‡ in pi_”.

Soddisfazione Ë stata espressa anche da Michele Bottoni, responsabile comunicazione di Vodafone Italia per il Nord Est, ricordando che Ë proprio grazie all’Universit‡ di Udine che Vodafone Ë diventata partner strategico del Premio Nazionale per l’Innovazione. “L’organizzazione udinese del Premio Nazionale per l’Innovazione dello scorso anno, cui abbiamo partecipato senza esserne partner – ha detto Bottoni – ci ha convinti dell’importanza dell’iniziativa come creazione del valore imprenditoriale e del legame tra Universit‡ ed impresa. Come Azienda sentiamo quindi la responsabilit‡ di sostenerne lo sviluppo”.

Alla serata hanno preso parte, fra gli altri, il sindaco di Udine Sergio Cecotti, il presidente del Consiglio regionale Alessandro Tesini, Alessandro Zanetti, presidente dei Giovani industriali del Friuli Venezia Giulia, Michele Bottoni di Vodafone Italia, partner strategico del Premio Nazionale per l’Innovazione, l’assessore provinciale all’innovazione Ennio Decorte, Rosanna Clocchiatti vicepresidente regionale di Coldiretti, il direttore della Fondazione Crup Lionello D’Agostini.

startcupbig2.jpg

 

(Foto: Diego Petrussi - Anteprima)
facebook

Lascia un commento

1.169