3. Stefano Calligaro: Duende Project

Confine Franco Svizzero.
Ai francesi piace farti “assaporare” il loro alito ( sarà per via dell’ orgoglio nazional casero); mi riferisco al capotreno che s’ improvvisa profondo conoscitore della lingua italiana e cita Dante o forse era Vasco Rossi, non so.

Pare che- quanti anni hai?- sia la domanda del giorno. Ne avessi meno di 25 avrei vinto nell’ ordine:

  • Un piatto di salsicce con crauti
  • Lo sconto sul biglietto
  • Un appuntamento con capotreno e assistente per una lezione di crepes

Apprezzo l’ affetto delle ferrovie francesi e ringrazio, affetto e dedizione che paghi profumatamente al ritiro del ticket di viaggio.

La mia amica ed io si chiacchiera con nuove compagne di viaggio, madre e figlia Messicane in viaggio premio post college. Le chiacchiere ci valgono istruzioni dettagliate per la visita di Parigi e un portachiavi del Messico con bandiera e pallone da calcio.Pare sia la nostra gornata fortunata!

Stefano mi aspetta al Duende (http://www.duendestudios.nl/).

– -Duende è un’associazione artistica indipendente, ospitata in un

edificio occupato ed ora diventato istituzionale, che offre 42 studi

di circa 100 metri q, in cui artisti indipendenti svolgono il proprio

lavoro in maniera professionale. L’edificio è una ex scuola, gestita

dai membri di Duende
A parte i residenti permanenti, al Duende è attivo un progetto di “guest studio”: esistono infatti tre grandi studi con mini unità abitative indipendenti, disponibili per artisti stranieri per un periodo di tre mesi.

Come cooperativa Duende è una realtà da 20 anni, con una vasta gamma di attività e manifestazioni all’attivo. Duende nasce come un’iniziativa che vuole stimolare il dibattito e la riflessione sull’ arte, dentro e fuori della nostra vita quotidiana. La pluralità e la flessibilità sono le preposizioni per un dibattito attivo e uno scambio proficuo d’ idee.

Duende opera come una piattaforma, offrendo spazio e opportunità di emergere alle influenze internazionali ( ovvero agli artisti internazionali che ospita) attraverso la pratica artistica.

Duende mantiene una vivace collaborazione con altre comunità

artistiche così come con le istituzioni locali come TENT., Witte de

With, CBK, Musei e Gallerie. Collegamenti di così ampio respiro in un

contesto locale consentono ai singoli artisti di rimanere sempre

attivi e sensibili alla produzione artistica internazionale, sia nella

ricerca che nello sviluppo della tecnica –

La cosa m’ incuriosisce, chiedo alla mia amica se abbia mai vissuto in una comunità artistica, parzialmente finanziata dallo stato, con la finalità di far crescere in maniera professionale il suo lavoro come Artista. La mia amica sbarra gli occhi ed esclama – Cerchi un eufemismo per parlare di Centri Sociali? Ma quelli mica li finanzia lo stato? Ce li prendiamo e basta!-

Mha, a Udine il centro sociale c’è, a ridosso del Despar di Piazzale Cella, ma tuttalpiù ci si può ascoltare qualche concerto e non credo sia sovvenzionato dal Comune!

IL VIAGGIO CONTINUA CON…

  1. Intro Udine Rotterdam
  2. Il mestiere dell’ Artista
  3. Duende Project
  4. Una linea che fa una passeggiata
658