Stramaccioni, persi due punti a 20 secondi da fine

Stramaccioni
‘Mi sento che abbiamo perso due punti a 20 secondi dalla fine”. Il tecnico dell’Udinese Andrea Stramaccioni non nasconde un po’ di rammarico per quella vittoria sfumata in pieno recupero, per un episodio ”un rigore che non c’era. È il secondo episodio in cui siamo un po’ sfortunati dal punto di vista arbitrale. Ma sbagliano gli allenatori e i giocatori, può capitare anche all’arbitro. Ho già detto che secondo me il rammarico maggiore è che è stato ingannato dal tuffo del giocatore, a noi sembrava più una simulazione”. Stramaccioni riconosce comunque che il Cesena ha “messo in difficoltà l’Udinese con la velocità e le sue armi, ma dopo il vantaggio abbiamo controllato. Se ha fatto qualcosa di più lo ha fatto sullo 0 a 0”. Il pensiero è rivolto anche all’infortunio patito da Kone, ”non sta bene, ha avuto questa fitta alla coscia, aspettiamo gli esami strumentali, per noi è una perdita importante”. Non può che essere soddisfatto della sua squadra, invece, il tecnico del Cesena Pierpaolo Bisoli: ”Siamo venuti a giocare contro la terza in classifica ma il gioco lo abbiamo fatto noi. La gara di oggi ha dimostrato che venderemo cara la pelle. Ci sarà da soffrire ma i sei punti raccolti finora sono un buon bottino”. ”Perdere oggi avrebbe avuto dell’incredibile. Karnezis ha fatto due miracoli. Il nostro portiere neanche un’uscita. Sull’unico errore ci hanno castigato. Non ci siamo abbattuti, abbiamo cambiato atteggiamento e modulo, abbiamo avuto una grande occasione con Rodriguez e poi l’episodio che per oggi ci è stato favorevole”.

415