Bearzi

studenti delle Superiori ai corsi preparatori all’Università

1

3
Sono 338 gli studenti dell’ultimo anno di 50 scuole superiori delle quattro province del Friuli Venezia Giulia che, fino all’11 settembre, partecipano all’Università di Udine alla seconda edizione del progetto “Moduli formativi”. L’iniziativa, partita martedì 1 settembre, è un mix di corsi brevi di orientamento e formazione per favorire un approccio graduale alla didattica accademica e una scelta consapevole del futuro percorso universitario. La loro frequenza consentirà inoltre ai ragazzi di acquisire crediti formativi da convalidare nel momento dell’iscrizione all’ateneo friulano. Il progetto è frutto della collaborazione degli atenei di Udine e di Trieste e dell’Ufficio scolastico regionale per attivare un efficace percorso di continuità tra istruzione secondaria e universitaria.

Nelle due settimane di attività i ragazzi vivranno da veri e propri studenti universitari: potranno utilizzare i laboratori, le biblioteche e l’Agenzia regionale per il diritto agli studi superiori (Ardiss) ha messo loro a disposizione la mensa e 20 posti del servizio alloggio nella Casa dello studente di viale Ungheria a Udine.

Quest’anno le adesioni sono cresciute del 7% (nel 2014 erano 314), mentre il numero di scuole aderenti sono più che raddoppiate rispetto alle 23 dell’anno scorso, grazie anche all’estensione dell’iniziativa agli studenti degli istituti delle province di Gorizia e Trieste. Dei 338 partecipanti, infatti, il 65% arriva dalla provincia di Udine, il 18% da quella di Pordenone, il 14% da quella di Gorizia e il 3% da quella di Trieste. Aumentati anche i corsi proposti agli studenti, 12 (di cui uno a Gorizia) rispetto ai 10 della prima edizione. Quaranta i docenti coinvolti (29 l’anno scorso), di cui 25 universitari e 15 delle scuole superiori.

I moduli si tengono nel polo scientifico dell’università e a palazzo Garzolini – di Toppo Wassermann, sede della Scuola superiore dell’ateneo.

facebook
1.426