Tamponamento in A4. 5km di coda

autovie venete
A4 – Due tamponamenti fra mezzi pesanti in direzione Venezia. Il primo fra veicoli che trasportavano animali uno e grandi massi l’altro.

Cinque chilometri di coda. Lunghi i tempi di soluzione della criticità

Mattinata difficile in A4 Venezia Trieste, dove due incidenti – entrambi fra mezzi pesanti – accaduti in direzione Venezia, hanno creato pesanti disagi al traffico. Il primo, alle 5 e 40 del mattino, fra Meolo e Venezia Est (vicino allo svincolo dismesso di Quarto d’Altino) ha visto coinvolto due mezzi, uno straniero e uno italiano. Il primo, che trasportava animali vivi, ha tamponato un autoarticolato carico di pesanti blocchi di pietra da oltre 200 quintali l’uno. Il sinistro ha impegnato entrambe le corsie di marcia (siamo nel tratto di A4 dove le corsie sono tre) e il traffico è stato fatto scorrere – lentamente – su quella di sorpasso. Immediato l’intervento degli operatori di Autovie Venete, dei Vigili del Fuoco e dei soccorsi meccanici. Dopo i soccorsi all’autista del camion che ha tamponato, gli animali trasportati – mucche – sono stati fatti uscire dalla sede autostradale utilizzando un altro mezzo di trasporto. Decisamente complessa anche la rimozione dei massi, alcuni dei quali hanno invaso la carreggiata. Per prevenire congestioni ulteriori e agevolare le attività di soccorso è stato attivato il by pass virtuale (attraverso la pubblicazione sui pannelli a messaggio variabile della deviazione consigliata) lungo la A28-A27 con rientro in A4 all’altezza di Portogruaro, consiglio seguito dalla maggior parte degli automobilisti. Nel frattempo si era formata una coda piuttosto lunga, all’interno della quale – verso le 9 e 45 si è verificato un secondo tamponamento, per fortuna senza feriti, sempre fra mezzi pesanti all’altezza delle nuove aree di sosta di Roncade. Inevitabile un ulteriore blocco della circolazione visto che, in questo caso, ad essere impegnata dai mezzi coinvolti, è stata la corsia di marcia centrale. Un sopralluogo dei tecnici è in corso nella zona del primo incidente per valutare i danni alla pavimentazione e gli interventi da attuare per consentire il ripristino delle condizioni di sicurezza. Impossibile, in questo momento, stabilire i tempi di soluzione della criticità Le code, alle 11 del mattino sono di circa cinque chilometri.

419