Tarvisio: sciopero Weissenfels, a rischio posti di lavoro

weissenfels“La Cisl Alto Friuli si schiera al fianco dei lavoratori della Weissenfels di Fusine da stamani in sciopero dopo la richiesta dei vertici dell’azienda di smobilitare alcuni attrezzaggi delle linee di produzione di catene”. Così il segretario del sindacato Franco Colautti commenta l’azione sindacale intrapresa da stamattina da parte dei lavoratori del sito produttivo tarvisiano affiancati dalle segreterie di Fiom e Fim.

“Come sostengono giustamente i dipendenti questa richiesta palesa indirizzi dirigenziali che di certo non possono lasciar dormire sonni tranquilli – aggiunge Colautti – e già nel passato lo stabilimento ha subito sin troppe crisi. Occorre dunque mettere in atto tutte le forme di mobilitazione possibili, utili a far mantenere funzionale questa realtà, l’unica ormai rimasta a livello industriale nel territorio della Val Canale e prossima ad aessere interessata ad un’asta per la vendita dell’attività aziendale”.

“Come del resto attestano i recentissimi dati sul mercato del lavoro da noi elaborati – conclude Colautti – il territorio del tarvisiano, pesantemente in sofferenza, non può permettersi di perdere anche questi posti di lavoro”.

519