Bearzi

Tarvisio: trovato cadavere mummificato in galleria ferrovia

poliziaIl cadavere mummificato di un uomo e’ stato trovato questa mattina dalla Polizia ferroviaria a Tarvisio in una galleria della ferrovia che collega il centro dell’Alto Friuli con Udine. Secondo una prima ipotesi fatta dagli inquirenti, potrebbe trattarsi di un immigrato e la morte potrebbe risalire addirittura all’estate scorsa. Sul posto sono giunti il pm, Andrea Gondolo, il medico legale, la Squadra Mobile di Udine con il vicequestore aggiunto Massimiliano Ortolan, la Polizia di Frontiera e la Scientifica.

Il cadavere ha indosso soltanto una maglietta e un paio di pantaloni; è privo di scarpe e non presenta segni di violenza a un primo esame superficiale. Il corpo sarebbe quello di un giovane ma lo stato di decomposizione è tale da richiedere analisi specifiche per avere elementi certi. Secondo gli investigatori della polizia, l’uomo è morto sul posto perché il luogo dove è stato trovato – in una galleria della linea ferroviaria tra Italia e Austria – è di difficile accesso. Sarebbe cioè stato molto complesso portarvi un cadavere; più probabile, invece, che vi sia giunto da solo o, eventualmente, che vi sia arrivato con qualcuno mentre era ancora in vita. Il fatto che non abbia addosso altri abiti e nemmeno le scarpe viene interpretato dagli agenti della Squadra Mobile – che conducono le indagini insieme con Polfer, Polizia di Frontiera e Polizia Scientifica – come la possibilità che qualcuno se ne sia impossessato, magari dopo il decesso. Il procuratore capo di Udine, Antonio Biancardi, ha annunciato che “saranno fatti tutti gli accertamenti possibili, anche il Dna, per risalire all’identità del cadavere”. La scoperta del corpo è stata fatta questa mattina intorno alle 10 da un tecnico addetto alla manutenzione della linea ferroviaria

facebook
661