Bearzi

Teatro: Giobbe a Pontebba – 12 nov

giobbeL’amministrazione comunale di Pontebba e l’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia hanno scelto quest’anno Giobbe Covatta per dare il ‘la’ alla stagione di prosa del Teatro Italia. Il comico napoletano arriverà a Pontebba venerdì 12 novembre alle ore 21 con “Trenta”, monologo nel quale si lascia ispirare dalla Carta dei Diritti dell’Uomo per la sua energica ed esilarante affabulazione.

Trenta sono gli articoli di cui si compone la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani adottata dall’ONU il 10 dicembre 1948; trenta articoli che sanciscono i diritti individuali, civili, politici, economici, sociali, culturali di ogni persona. Vi si proclama che nessuno può essere fatto schiavo o sottoposto a torture, che nessuno dovrà essere arbitrariamente arrestato, incarcerato o esiliato. Vi si sancisce anche che tutti hanno diritto ad avere una nazionalità, a contrarre matrimonio, a possedere dei beni, a prendere parte al governo del proprio paese, a lavorare, a ricevere un giusto compenso per il lavoro prestato, a godere del riposo, a fruire di tempo libero e a ricevere un’istruzione. In chiave ironica – ma non troppo, com’è nel suo stile – Giobbe proverà a verificare quanto questi diritti appartengano effettivamente a tutti in tutto il mondo.

Gianni Covatta, in arte Giobbe, debutta in Teatro nel 1991 con lo spettacolo ‘Parabole Iperboli’. Nella stagione ‘93/’94 in collaborazione con Greenpeace rappresenta lo spettacolo ‘Aria Condizionata’ in cui affronta il tema della salvaguardia delle balene. Nel ‘95 è di nuovo in scena con lo spettacolo ‘Primate assoluto’. L’anno successivo debutta al Teatro Parioli con ‘Io e Lui’ scritto e diretto da Vincenzo Salemme in coppia con Francesco Paolantoni; altro grande successo è la commedia ‘Double Act: due atti a farsi male’ dell’autore australiano Barry Creyton interpretato in compagnia di Emanuela Grimalda. Nel 2003 porta in tour lo spettacolo ‘Corsi e ricorsi, ma non arrivai’ e nel ‘04-‘05 ‘Melanina e Varechina’, monologo interamente dedicato al rapporto tra continente africano e mondo occidentale.

La stagione teatrale di Pontebba proseguirà poi con un altro appuntamento molto atteso, venerdì 26 novembre, quello con gli Oblivion e il loro show fatto di gag e momenti musicali dall’elevata difficoltà interpretativa e dall’ancor più forte carica comica. Il cartellone della 37a stagione di prosa avrà per ospiti, inoltre, Enzo Vetrano e Stefano Randisi (“Fantasmi”), il Trio del Teatro Incerto (“Don Chisciotte”), Massimo Bagliani (“Io fo’ buchi nella sabbia”) e Leonardo Manera (“Italian Beauty”).

facebook

Lascia un commento

495