Bearzi

Teatro: Trê zovini a San Vito e Colugna – 7/8 mar 2015

Tre zovini' 1Ritornano nel circuito ERT Chiara Benedetti, Sara Rainis e Aida Talliente, le protagoniste di Trê zovini’. La pièce, prodotta dal CSS Udine con il sostegno dell’ARLeF (Agjenzie regjonâl pe lenghe furlane), dopo il debutto a Mittelfest 2014 e le date dello scorso dicembre sarà ospite sabato 7 marzo dell’Auditorium Centro Civico di San Vito al Tagliamento e domenica 8 marzo del Teatro Luigi Bon di Colugna per la stagione SmarTheater, promossa per il cartellone di prosa da ERT e Fondazione Bon. Entrambe le repliche inizieranno alle 20.45.

Liberamente tratto dall’opera di Novella Cantarutti, lo spettacolo – scritto da Massimo Somaglino e Carlo Tolazzi e diretto dallo stesso Somaglino – è l’ideale germinazione di quel laboratorio di intuizioni che è stato, nel 2012, Siums, il progetto produttivo a episodi ideato e diretto da Gigi Dall’Aglio per gli artisti, drammaturghi e registi riuniti nella Farie teatrâl furlane.
Trê zovini’ prosegue sul sentiero della scrittura poetica e narrativa di Novella Cantarutti.
In scena tre donne che continuamente si trasformano diventando di volta in volta giovani e vecchie, stanziali e viaggiatrici, madri e figlie, amiche e nemiche, collegano tra loro passato e futuro attraverso racconti, dialoghi, azioni e canti, in una composizione scenica dal taglio moderno che mette in fila registri diversi e atmosfere poetiche ironiche, comiche, drammatiche. La lingua è quella di Novella Cantarutti: viva, nuda, cristiana, rustica, pura, essenziale ed austera.

Una drammaturgia “a quadri” espone i risultati di una profonda ricerca che dal mondo antico, duro, severo ma potente delle popolazioni che abitano la montagna, attraverso i riconoscimenti e le testimonianze che ne segnano i tratti salienti e si trasmettono attraverso le epoche e le discendenze, confermano le appartenenze dei popoli ai propri antenati. Le relazioni di sangue sono intrecciate alle relazioni culturali e formano legami profondi che provengono dal passato e ci proiettano nel futuro.

Maggiori informazioni al sito www.ertfvg.it , chiamando il Punto IAT di San Vito al Tagliamento (0434 80251) e la Fondazione Luigi Bon (0432 543049).

facebook
487