Bearzi

Telecom 26% case Fvg coperte da banda larga

internet fibra ottica
L’assessore regionale alle Autonomie locali, Paolo Panontin, ha presieduto un incontro con i componenti del Comitato tecnico paritetico costituito dopo un accordo tra Regione e Telecom Italia per estendere la rete trasmissione dati in banda ultra larga ad alta velocità direttamente nelle abitazioni (FTTH) al maggior numero di abitanti dei Comuni capoluogo del Friuli Venezia Giulia. Carlo Filangeri, vicepresidente di Operations Planning & Operations Evolution di Telecom Italia, ha illustrato i risultati di uno studio realizzato in regione sulla copertura della rete fissa tramite fibra ottica sul territorio, in relazione all’attuazione dell’Agenda digitale. Telecom Italia ha infatti avviato un programma per la digitalizzazione delle connessioni in cento città italiane e rappresenta il principale operatore nel nostro Paese. In Fvg, Telecom Italia ha realizzato parte del programma, predisponendo il collegamento in banda ultra larga ad alta velocità di trasmissione dati che è già in grado di rispondere alla copertura del 26% delle case in Fvg e salirà al 40% entro il 2016. Al momento, la copertura del servizio è al 100% delle unità immobiliari di Udine, all’83 a Trieste, e al 19 a Pordenone, dove il processo di attuazione della rete è stato avviato di recente, e si prevede raggiungerà l’80% della copertura nel 2016. Panontin ha evidenziato che l’originario piano Telecom prevedeva la copertura solo di Udine e Trieste e che, “grazie alle buone relazioni instaurate tra Telecom e Regione nell’ultimo biennio, è riuscito a far inserire anche la città di Pordenone tra quelle servite”. L’incontro odierno, presenti tra gli altri i sindaci di Trieste, Roberto Cosolini, di Udine, Furio Honsell e il vicesindaco di Pordenone, Renzo Mazzer, ha consentito di compiere un ulteriore passo avanti verso l’attuazione dell’Agenda digitale e per la diffusione e il consolidamento di un servizio, quello della banda larga, che favorisce la crescita del tessuto sociale ed economico delle città e del territorio. Nel corso della riunione sono anche stati verificati gli elementi per favorire la distribuzione della rete di trasmissione dati ad alta velocità nell’ambito delle Uti

facebook
552