Aperitivo a Grado

Tennis Club Cividale festeggia 40 anni

facebook

tenniscividale
Un pomeriggio di festeggiamenti per i 40 anni del Tennis Club Cividale. Dal 10 settembre 1969, quando un gruppo di 27 sportivi cividalesi diedero vita al sodalizio, sino ad oggi una serie di opere migliorative degli impianti di Borgo Castello ha messo in luce il grande salto di qualità del locale Tc. E sono venuti in tanti a festeggiare l’evento coronato dall’inaugurazione della rinnovata e ampliata club house che oggi si presenta confortevole e funzionale per le accresciute esigenze sociali. Un tributo al lavoro fatto dal circolo tennistico è venuto dalle molte autorità presenti: il sindaco della città ducale Attilio Vuga con l’assesore allo sport Pesante, l’on. Carlo Monai, Elio De Anna, assessore regionale allo sport con il consigliere regionale Novelli, il presidente della Federtennis del Friuli VG Antonio De Benedittis che ha consegnato una targa al presidente del Tc Cividale Aldo Sturam. Sono pure giunti da Villacco gli amici del gemellato Tc di Toplitsch per rinnovare l’amicizia che lega i due sodalizi da ormai 10 anni.

L’attuale direttivo presieduto da Aldo Sturam ha varato due iniziative celebrative: una mostra fotografica sui 4 decenni di attività del Tc e l’inaugurazione della rinnovata sede dell’impianto di Borgo Castello, una delle zone più verdi e suggestive della città.

La cerimonia inaugurale è tata preceduta da un’esibizione di due giovani talenti del tennis regionale, gli under 16 Riccardo Bonadio (Tc Grado) e Alberto De Meo (Ads Libera), per evidenziare la grande attenzione che il tc cividalese dedica ai ragazzi. Un’attività formativa che lo contraddistingue tanto che sono oggi una cinquantina i giovani e giovanissimi che seguono le lezioni di tennis. La squadra femminile, inoltre, da anni è il fiore all’occhiello del settore giovanile.

La nuova club house si è rivelata da subito capace di dare ospitalità al centinaio di soci del circolo che posso fruire ora anche di due campi coperti (oltre a quello scoperto) realizzati nel tempo grazie ai contributi regionali e comunali. In questi 40 anni vari personaggi si sono succeduti alla guida del Tc Cividale che sono stati ricordati nel corso della cerimonia. Dopo il primo presidente Giuseppe Bernardi fu la volta di Renzo Codeluppi, poi toccò a Francesco Qualizza, Giorgio Trusgnach, Luciano Santi, Guido Frossi, Enrico Minisini (dal 79 al 91) Franco Novelli, Luciano Cedermaz, Stefano Pressi, Maurizio Temporini e Giovanni Sale, tutti personaggi molto attivi nel contesto sociale cittadino. Tra gli atleti portabandiera del sodalizio vanno ricordati Piero Cicuttini (serie B), Maurizio Pasqualin e Sandro Colussa (serie C) che giocando spesso fuori regione hanno dato molte soddisfazioni al loro tennis club. Lo sviluppo dell’attività formativa e agonistica lo si deve all’istruttore Franco Zanuttigh, vero motore del club, a cui il presidente Sturam ha voluto fare un pubblico ringraziamento. Un omaggio è andato anche a Paolo Guion, il socio più anziano del circolo e ancora oggi uno dei più attivi su campi di terra rossa di Cividale.

777