Bearzi

TERREMOTO: SERRACCHIANI, RIPARTIRE SUBITO CON ATTIVITÀ PRODUTTIVE

Trieste, 1 settembre – “Tutti noi presidenti di Regione abbiamo convenuto che è fondamentale, per risollevare le popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto, far ripartire quanto prima quelle piccole attività produttive, in buona parte legate all’agricoltura e alla zootecnia, che contraddistinguono quei territori”.

Così la presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani a margine della seduta odierna della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, convocata dal presidente Stefano Bonaccini con all’ordine del giorno le modalità per il coordinamento del flusso di aiuti delle stesse Regioni e delle Province autonome per la gestione dell’emergenza post terremoto.

Ai lavori hanno partecipato, fra gli altri, il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie Enrico Costa, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri Gianclaudio Bressa, il capo del Dipartimento della Protezione civile Fabrizio Curcio e il neocommissario straordinario del Governo per la Ricostruzione Vasco Errani.

Serracchiani, sottolineando l’unanime riconoscimento alla macchina organizzativa dei soccorsi per aver svolto nell’emergenza un grande e prezioso lavoro, ha ricevuto i ringraziamenti per il significativo impegno messo in campo dalla Regione Friuli Venezia Giulia che è stata fra le prime a intervenire subito dopo l’evento tellurico.

Ha riscosso particolare apprezzamento la realizzazione del by-pass  sul rio Castellano così come la messa a disposizione dell’elicottero del 118 su richiesta del Coordinamento nazionale della Protezione civile e, inoltre, la collaborazione offerta nelle operazioni di georeferenziazione di alcune aree investite dal sisma.

La presidente ha spiegato ancora che l’occasione, partendo dalla relazione fatta dal capo Dipartimento Curcio, è stata quella di fare il punto della situazione fissando l’impegno di riconvocare la Conferenza nell’arco di un mese. Nel frattempo, Errani inizierà a fare tutte le valutazioni del caso ed è previsto un coinvolgimento diretto delle Regioni per individuare i modi e i termini di un loro contributo al processo di ricostruzione.

Ed è proprio questo l’obiettivo del futuro incontro fra Serracchiani e il commissario per la Ricostruzione “con il quale – ha detto Serracchiani – ci vedremo nei prossimi giorni, per condividere alcune iniziative da parte della Regione che potrebbero essere di aiuto nella fase successiva alla prima emergenza”.

ARC/GG/fc

Powered by WPeMatico

facebook
336