The Mechanical Tales in concerto il venerdì 4 febbraio al Visionario

Liminale, cinematica, post-atomica: questi gli aggettivi, tutt’altro che ordinari, con cui i The Mechanical Tales definiscono la propria musica. Una musica che ora ha preso la forma del nuovo album Bau Bau Miao Miao Cra Cra, concepito tra i monti della Carnia e rifinito nell’inglesissima Bristol, già pronto per misurarsi con il fronte del palco! Saranno dunque i riflettori del Visionariovenerdì 4 febbraio, a illuminare il primo live 2022 del trio udinese. L’appuntamento è fissato alle 20.45Prevendite attive alla cassa del Visionario e online (www.visionario.movie).

JulietteLux Lloyd presenteranno al pubblico le sette tracce di Bau Bau Miao Miao Cra Cra, terzo lavoro discografico dopo IcebergAbout Fallout e l’ep Name of State, coadiuvati dai visual di Eleonora Sovrani. «È un viaggio tra gli stati della materia che simboleggiano sia le fasi della vita – per usare le parole della band – ma anche i percorsi di riconquista di senso e consapevolezza in tutti i momenti della vita in cui questi vacillano».

The Mechanical Tales nascono in terra friulana nel 2012 e, fin dall’inizio, lavorano a stretto contatto con il medium video per la realizzazione di performance intermediali. La collaborazione con Eleonora Sovrani, aperta nel 2014, ha dato vita a molteplici eventi europei in occasione di diversi tour (Inghilterra, Germania, Slovenia, Austria, Repubblica Ceca, Belgio, Francia, Svizzera, Italia).

Volti alla costruzione di esperienze live, con l’utilizzo di suono, immagine e spazio, i The Mechanical Tales producono anche installazioni audiovisive site-specific per musei, spazi pubblici ed eventi culturali. Dal 2015 al 2017, inoltre, hanno curato, organizzato e promosso per il Visionario la rassegna musicale VISI(ON)AIR, dedicata alla musica indipendente globale.

Ricordiamo che, per accedere al cinema, è obbligatorio esibire il Super Green Pass. Per assistere al concerto, inoltre, è obbligatorio indossare la mascherina FFP2.

1.167