PopSockets

Tolmezzo: Tra terra e mare, le Alpi Carniche 300 milioni di anni fa

Si presenta al pubblico venerdì prossimo, 19 febbraio, la mostra proposta dal Geoparco delle Alpi Carniche insieme al Museo Friulano di Storia Naturale, intitolata Tra terra e mare – le Alpi Carniche 300 milioni di anni fa.

Dopo le precedenti proposte ospitate nella bella sede di Palazzo Frisacco – la grande mostra “Le scogliere della Carnia” dedicata al massiccio del Coglians con le sue scogliere devoniane fossilizzate e “Pesci del Triassico”, concentrata sulla fauna fossile dell’area di Preone e Raibl, non poteva mancare un terzo capitolo, focalizzato stavolta sugli ambienti di pianura e costieri del periodo Carbonifero, che ci hanno lasciato preziose testimonianze fossili, tra gli altri, dei più antichi vegetali ritrovati sul nostro territorio.

Curata dal Museo Friulano di Storia Naturale, riferimento scientifico del Geoparco, la mostra ospita nell’allestimento tolmezzino reperti provenienti dalle collezioni del Museo Geologico della Carnia di Ampezzo e dalla Mostra Permanente del Fossile di Arta Terme. Foglie e parti di tronco di vegetali, come fossili di organismi marini e di terraferma ci raccontano di un ambiente di pianura e costa, i cui resti si ritrovano oggi nelle stratificazioni rocciose delle località – decisamente alpine – di Passo Cason di Lanza e Pramollo.

La mostra sarà visitabile fino al 6 aprile prossimo, stante la condizione di “zona gialla”, dal lunedì al venerdì ogni giorno con orario 10.30/12.30 e 14/17.30, ad ingresso libero. Sarà possibile prenotare, contattando il Geoparco, una visita guidata nei pomeriggi del giovedì e del venerdì, per gruppi di massimo 4 persone. Ricca è anche la proposta per le scuole, con le visite virtuali in collegamento dalla mostra e con i video tematici a disposizione degli insegnanti.

A marzo, inoltre, si proporrà un appuntamento online in serale, una diretta specialissima dalla mostra.

Per info e prenotazioni, contattare il Geoparco delle Alpi Carniche: 0433 487726 / 335 7697838 /[email protected]

facebook
1.060