PopSockets

Le Rappresentative regionali di tutta Italia sono pronte ad incontrarsi e sfidarsi sui campi del Friuli Venezia Giulia che attende con trepidazione la pacifica invasione di calciatori, dirigenti e appassionati.

Sarà il Friuli Venezia Giulia ad ospitare la 53ª edizione del Torneo delle Regioni. La più vasta manifestazione di calcio giovanile organizzata dalla Lega Nazionale Dilettanti avrà il suo quartier generale a Lignano Sabbiadoro, località abituata ai grandi eventi sportivi, e si svolgerà, dal 13 al 19 aprile sui campi dell’intera regione, coinvolgendo tutte le province e numerose società sportive che metteranno a disposizione del torneo i propri impianti (tutti in erba naturale). Per la prima volta nella storia della competizione le Rappresentative dei Comitati Regionali saranno ospitate tutte insieme in un unico luogo. Sarà infatti il villaggio Ge.Tur, struttura all’avanguardia orientata al turismo sportivo, ad ospitare per una settimana 2700 tra atleti e dirigenti, in rappresentanza dell’intero movimento dilettantistico italiano. Il Torneo delle Regioni, anche per il 2014, metterà di fronte le selezioni juniores, allievi, giovanissimi, calcio femminile, futsal maschile e femminile di tutti e i Comitati Regionali e dei comitati provinciali autonomi di Trento e Bolzano. “Il Torneo delle Regioni costituisce uno degli appuntamenti più importanti per il nostro movimento – ha affermato il presidente della LND, Carlo Tavecchio – una competizione longeva che conserva nel tempo la sua forza, fondata sull’identità e della passione per i valori autentici del calcio”.

L’organizzazione del torneo sarà affidata al Comitato Friuli Venezia Giulia, guidato dal presidente Gianni Toffoletto. Dai campi all’ospitalità sino alla realizzazione di una serie di importanti eventi collegati alla manifestazione, con la regia del suo vice in Ermes Canciani. A sostegno del comitato della LND ci saranno le istituzioni, con la Regione in prima fila nella promozione del territorio attraverso la Direzione Generale per il Turismo, il 118 (che garantirà l’assistenza sanitaria su tutti i campi di gara), la facoltà di Scienze motorie dell’Università di Udine che metterà a disposizione 25 studenti in qualità di team liaison delle rappresentative regionali e non per ultima l’Udinese Calcio, prima realtà professionistica del Friuli Venezia Giulia. Il club bianconero, dallo scorso anno, ha stretto un profondo legame con i dilettanti. Una collaborazione tanto stretta da poter realizzare una serata unica per la storia del torneo. Martedì 15 aprile, al termine del secondo giorno di gare della fase a gironi, i giovani atleti delle rappresentative regionali si ritroveranno al palazzetto dello sport del villaggio Ge.Tur per incontrare e rivolgere delle domande a Totò Di Natale, Giampiero Pinzi e Maurizio Domizzi. Restando in tema di eventi anche per l’edizione numero 53 del Torneo delle Regioni, come già sperimentato nel 2013, la Lega Nazionale Dilettanti ha inteso inserire nel programma il Premio Ali della Vittoria e la Cerimonia delle Benemerenze. I due eventi distinti ma contigui, verranno celebrati nella serata della giornata di riposo della competizione, prevista per mercoledì 16 aprile, presso la sala congressi del Kursaal di Lignano Sabbiadoro.

In Friuli Venezia Giulia si riparte dai trionfi del 2013 con le doppiette del Lazio (juniores e allievi) e della Lombardia (calcio femminile e calcio a 5), del Veneto (giovanissimi) e delle Marche (calcio a 5 femminile) per un avventura lunga 7 giorni che vedrà in campo 108 selezioni regionali. 208 gli incontri in calendario per la corsa al trofeo nelle rispettive categorie. Il Veneto è ancora al primo posto nel medagliere del Torneo delle Regioni con 30 successi, seguito dal Lazio a quota 21 e dalla Lombardia a 19.

FOTO SQUADRA 1 – SQUADRA 2

 

facebook
1.805