Traffico: A4 sotto assedio, aree di rifornimento sovraffollate

codeDoveva essere il fine settimana del grande esodo e pare proprio che sia così. Fin dalle prime ore del mattino traffico molto sostenuto in autostrada sopratutto in direzione est verso il casello di Monfalcone dove alle 9 di mattina c’erano circa sei chiliometri di coda. Sono segnaalti però rallentamenti su tutta la A4 da mogliano Veneto fino a Palmanova con un flusso di traffico che si ripercuoterà sul Lisert ma anche su Latisana. Il traffico infatti è segnalato in entrmabe le direzioni. Presi d’assalto come da tradizione gli autogrill: in particlare Calstorta (in entrambe le direzioni) e Duino.

All’interno dei parcheggi di Fratta sud (A4 Mestre-Trieste, Venezia), i clienti  possono rivolgersi agli stewart per avere assistenza; per migliorare la sicurezza degli utenti ma anche dei lavoratori,  gli  Autogrill di Duino sud e Duino nord , Gonars sud e Calstorta nord sono collegati con un circuito di telecamere alla centrale operativa della società, da dove i punti vendita sono controllati 24 ore su 24;  a Gonars Sud e a Fratta Sud, sono stati attivati presidi sanitari paramedici con ambulanza durante le giornate di maggior criticità. Servizi di cortesia anche per i camionisti, come il  Trucker Club a Fratta Nord con parcheggi video sorvegliati per i mezzi, docce, Tv satellitare al ristorante e sconti dedicati e, per non dimenticare le esigenze delle famiglie con pupi al seguito, Baby Room a Fratta Nord e Fratta Sud, dotate di fasciatoi, dispenser di pannolini e spazio conforto vele per i cambi. Fasciatoi a disposizione delle mamme anche a Gonars Sud

Il Centro ed Est Europa è la destinazione più gettonata  nel terzo millennio  con flussi di traffico elevatissimi e code alla barriera di Trieste Lisert in direzione Slovenia. Cambia lo scenario del traffico da esodo che vede, nel Friuli Venezia Giulia, il territorio più “transitato” d’Italia.  Una buona parte dei veicoli in uscita dalla barriera di Trieste Lisert, che anche in questo week end sta registrando flussi da record (venerdì 5 agosto 2011 rispetto a quello del 2010 più 30%), sono lavoratori rumeni che rientrano a casa per le ferie, ma altrettanto numerosi i serbi e i bosniaci. I tempi di attesa al confine fra Slovenia e Croazia, alle 6 del mattino era di un’ora e 45 minuti.  A questi, naturalmente, si aggiungono i turisti diretti verso la costa dalmata.  Tutta la notte fra venerdì 5 e sabato 6 è stata caratterizzata da rallentamenti e code con una punta di 9 chilometri al Lisert (alle 5 del mattino) con tempi di attesa superiori all’ora e mezza, ma congestioni e incolonnamenti si sono alternati lungo tutta la A4, dal Passante di Mestre fino al bivio con l’autostrada A23, sempre in direzione Trieste.  Elevata la media oraria dei flussi di traffico, che ha oscillato fra i 2 mila e 700 e i 3 mila transiti ora. Rallentamenti improvvisi e ripartenze hanno provocato una serie di tamponamenti, sia nella giornata di venerdì (ben diciotto, anche se tutti di lieve entità), sia nelle prime ore del mattino di sabato. Alle 7 e 30 di sabato i chilometri di coda al Lisert erano 7, un po’ meno – cinque –  tra San Stino e Portogruaro in direzione Trieste, forti i rallentamenti in prossimità del bivio tra A23 e San Giogio di Nogaro in direzione Venezia. Per le prossime ore, si prevede un ulteriore, forte incremento del traffico, su tutta la rete in direzione Trieste.

facebook
1.004