Webcam

Traffico: fino a 12 km di coda fra Udine e Palmanova

mappa autovieUdine 20 agosto 2011 – Dodici chilometri di coda, alle 10 del mattino, sull’autostrada A23, nel tratto Udine-sud Palmanova, e rallentamenti in entrata alla barriera di Trieste Lisert. Sarà una giornata impegnativa per la rete autostradale gestita da Autovie Venete, con traffico in costante crescita. Il week end post Ferragosto, infatti, è all’insegna delle ultime partenze ma soprattutto dei primi rientri. L’incremento del traffico, come sempre, è iniziato già da venerdì pomeriggio ma la circolazione, pur sostenuta, si è mantenuta scorrevole, con qualche rallentamento in entrata alla barriera di Trieste Lisert, fra San Donà di Piave e il Bivio A4-A57 (tangenziale di Mestre) in direzione di Venezia.  Per le prossime ore, resterà la A23 nel tratto Udine Sud-Palmanova, fino all’interconnessione con la A4, l’arteria più trafficata, ma forti incrementi dei flussi sono attesi anche, in entrata al Lisert,  con rallentamenti e code che si svilupperanno principalmente sul raccordo che dal confine con la Slovenia si dirige verso Trieste e, sulla A4, in direzione Venezia. Possibili congestioni anche nei tratti compresi tra Villesse-San Giorgio di Nogaro e Latisana San Donà di Piave. Attese superiori alla media ai principali caselli.

Pannelli esterni all’autostrada, prima di Udine sud con la scritta “non entrare in direzione bivio A4”, pannello in autostrada con l’indicazione, come uscita consigliata di Udine Sud, segnalazione di code (aggiornata man mano con la lunghezza) anche a Duino, sulla costiera triestina e sul raccordo che dalla Slovenia raggiunge la barriera di Trieste Lisert. Uno strumento, quello dei messaggi sui pannelli a messaggio variabile, utilissimo per consentire agli utenti di cambiare itinerario, anche se le indicazioni e i consigli non sempre vengono seguiti. Informazione in tempo reale, presegnalazione di code, distribuzione di acqua (con appositi camion frigo), nei punti di maggiore congestione (stoccaggio sono stati allestiti al casello di Venezia Est, al Centro servizi di Cessalto, al casello di Portogruaro e al Centro Servizi di Palmanova) , pattugliamento costante di tutta la rete e soccorsi meccanici in presidio posizionati in aree logisticamente strategiche, sono alcune delle misure adottate da Autovie Venete per gestire la giornata di oggi, sabato 20 agosto, critica dal punto di vista della circolazione perché caratterizzata da esodo e controesodo, con traffico elevatissimo su tutta l’estesa autostradale soprattutto in direzione Venezia. Un lungo serpentone di auto, con alcuni brevi tratti dove il traffico scorreva più agevolmente, si è snodato da Udine Nord, sulla A23, in direzione Palmanova a cominciare dalle 9 e 30 del mattino, senza mai ridursi. Intensissimo anche il flusso di auto, in entrata, alla barriera di Trieste Lisert, con 5 chilometri di coda verso mezzogiorno; rallentamenti fra San Donà di Piave e il Bivio A4-A57, fra San Stino e Cessalto, code alc asello di Latisana e tempi di attesa decisamente più lunghi del previsto ai caselli di Portogruaro e San Stino.

per essere sempre aggiornato clicca qui

facebook

Lascia un commento

2.040