Bearzi

Traffico rallentato sulla A4 e sulla A23

code autostrada

Tutti al mare per Ferragosto e quindi: superlavoro per i caselli dai quali si raggiungono le località balneari dell’Alto Adriatico. Sono davvero molti quelli che hanno approfittato del fine settimana “lungo”, partendo già ieri – venerdì 12 – giornata che ha registrato un incremento nelle uscite – rispetto al 2015 – decisamente notevole: più 6,42% a Latisana, più 12,15% a San Donà di Piave, + 21% a Trieste Lisert, più 31,63% a Villesse. Segnali sicuramente positivi per il turismo del Friuli Venezia Giulia e del Veneto le cui spiagge stanno recuperando attrattività anche se rimane alta la percentuale di chi si dirige verso la costa dalmata. Molti dei turisti che escono a Trieste Lisert e a Villesse (uscita che ormai è diventata alternativa) infatti, hanno, come meta la Slovenia e la Croazia. Il traffico è stato molto sostenuto sulla rete autostradale di Autovie Venete, con transiti elevatissimi (sfiorano i 3 mila veicoli/ora) sia in direzione Trieste sia in direzione Venezia. Alle 11 del mattino si registravano code a tratti fra Meolo e Cessalto in direzione Trieste, rallentamenti fra San Stino e Latisana, mentre fra Latisana e San Giorgio di Nogaro, sempre in direzione Trieste, ci sono 5 chilometri di coda formatasi a causa di un tamponamento. Code in uscita a San Donà di Piave, a Trieste Lisert e, in entrata, a Latisana. In intensificazione anche i flussi sulla A23, in direzione nodo di Palmanova, con 2 mila e 200 transiti all’ora. Numerosi i microtamponamenti accaduti sia durante la notte sia in mattinata. Sempre piuttosto lievi – per fortuna – le conseguenze per le persone, ma non altrettanto per la viabilità, con congestioni immediate nei pressi del sinistro e code a fisarmonica nel tratto interessato.

facebook
718