FEFF22

Trasloco in vista? I consigli degli esperti

Il trasloco non è di certo tra le attività più divertenti da fare. Soprattutto se si ha una casa abbastanza piena di oggetti che vanno spostati con cura. Seguendo alcune regole, però, fare un trasloco può diventare meno pesante e stressante. Innanzitutto occorre iniziare molto prima della data del trasloco a fare decluttering nell’armadio e fate fuori tutti i capi di abbigliamento che non indossate da 2 o più anni.

La pianificazione sicuramente è un’alleata indispensabile in questo caso. Prepara una lista dettagliata partendo dalle operazioni fondamentali per la riuscita del tuo trasloco. Per evitare di sentirti sopraffatto dall’elenco di tutto quello che c’è da fare, procedi per fasi e calcola attentamente le tempistiche necessarie. Questo ti aiuterà anche nel caso debba fare un trasloco all’ultimo minuto.

Partendo in anticipo con l’organizzazione, potrete anche valutare l’entità del vostro trasloco: il tempo a disposizione, tutto il necessario da trasportare, la posizione delle due abitazioni, la presenza di ascensori capienti o di scale abbastanza larghe nei condomini e la capienza dei mezzi di trasporto. Potete anche pensare a un trasloco fai da te, con l’aiuto di qualche amico o famigliare, ma è consigliato, almeno in parte e per il trasporto degli oggetti e dei mobili più ingombranti e fragili, utilizzare strumenti come il Mario Carrelli Saliscale che ci aiuterà durante il trasloco in maniera semplice ed efficace.

Può essere importante, per sapere come organizzare il trasloco, preparare delle liste. In questo modo saprete sempre se avete dimenticato qualcosa e quale dovrà essere la vostra prossima mossa. Fate delle liste sia con gli oggetti e i mobili da portare, o meno, e una lista con tutti i passaggi da attuare: chiamare la ditta di trasporti, attivare e chiudere le bollette con i fornitori nelle due abitazioni, iniziare a fare gli scatoloni e così via.

E gli scatoloni? Potete sia acquistarle nei negozi e saranno tutte uguali e più semplici da caricare sul furgone, altrimenti potrete recuperare le scatole avanzate dai supermercati o altri negozi. Non abbiate paura a chiederle, tanto loro le butteranno e ve le possono regalare. Utilizzate carta da imballaggio, carta di giornale e pluriball per rendere più sicuri i vostri imballaggi. Per un trasloco senza stress, i nostri consigli sono di dividere i contenuti di ogni scatola per tipo e scrivere attentamente su tutti i lati della scatola, tutto quanto avrete messo all’interno di ogni scatola. Sarà più facile, una volta nella casa nuova, sapere dove lasciare gli scatoloni da svuotare.

Una volta che avete inscatolato tutto quanto, sarà la volta dei mobili. Per evitare di aumentare lo stress da trasloco con la paura che la ditta incaricata possa rovinare o rompere qualcosa, fate delle fotografie ai vostri mobili per valutarne lo stato prima del trasloco. Le ditte traslocatrici sono assicurate per coprire i danni provocati da incidenti di questo tipo, ma hanno bisogno di una documentazione. Il giorno del trasloco, siate presenti e attenti a supervisionare tutto il lavoro, controllate le vostre liste e rimboccatevi le mani che avrete ancora tanto da fare

380