TRASPORTI: SERRACCHIANI, TAVOLO DI SETTORE INIZIATIVA OPPORTUNA

Udine, 4 ago – “Un’iniziativa che si rivelerà proficua e che era
estremamente opportuna”.

Così la presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora
Serracchiani, ha commentato l’incontro tenutosi oggi nella sede
della Regione di Udine con il Coordinamento della logistica e dei
trasporti che ha avviato il percorso per la costituzione di un
Tavolo regionale di confronto sistematico sui temi del settore.

Serracchiani ha ricordato gli importanti sviluppi che interessano
la vita del Friuli Venezia Giulia sul piano della logistica e dei
trasporti “e che tocchiamo con mano dopo tre anni di lavoro”. Su
tutti, l’istituzione dell’Autorità portuale di sistema con
Trieste e Monfalcone, l’avvio dei lavori del terzo lotto della
terza corsia A4, che sarà sancito domani dalla firma del
contratto con la società aggiudicataria, e la proroga delle
misure sullo sviluppo dell’intermodalità che hanno superato le
ipotesi di infrazione alla normativa europea.

Il Coordinamento presieduto da Rodolfo Flebus raccoglie soggetti
pubblici e privati, includendo le categorie del trasporto e della
logistica, le autorità di porti, interporti e ferrovie, ed ha
portato alla riunione odierna una serie di spunti su come rendere
più efficiente e integrata la piattaforma logistica regionale. I
suoi obiettivi, come ha rilevato Flebus, sono “di suggerire
esperienze e difficoltà” e “ragionare in termini regionali e non
di singole sigle” in uno scenario che richiede una maggiore
interconnessione degli attori territoriali.

Proprio lo sviluppo di un’intermodalità capace di coinvolgere gli
interporti regionali nella forte crescita della movimentazione
ferroviaria allo scalo di Trieste (che ha segnato un +34 pc
tendenziale nel periodo gennaio-giugno) è stato uno dei temi più
sentiti, accanto alla questione del rilancio dell’autotrasporto e
della valorizzazione dell’autoporto di Gorizia.

Apprezzamento per il varo del Tavolo e il desiderio di un
ampliamento a tutti i soggetti, tra i quali Serracchiani ha
suggerito l’Agenzia delle Dogane, è stato espresso da tutti i
partecipanti alla riunione, ben rappresentata anche nella parte
pubblica con, tra gli altri, l’Autorità portuale di Trieste
(presente il segretario generale Mario Sommariva), gli interporti
regionali di Cervignano, Pordenone e Fernetti e Rete ferroviaria
italiana (Rfi).
ARC/PPH/fc

Powered by WPeMatico

308