Bearzi

Trasporto pubblico locale: nel 2013 prezzi aumenteranno dell’8,5% in Friuli Venezia Giulia

Le tariffe del Trasporto pubblico locale (Tpl) in Friuli Venezia Giulia aumenteranno nel 2013 dell’8,5 per cento, “un incremento che rispecchia esclusivamente l’inderogabile adeguamento Istat, come previsto dalle vigenti condizioni contrattuali” sottolinea l’assessore alle Infrastrutture Riccardo Riccardi.
La Giunta regionale nella seduta odierna, su proposta dell’assessore Riccardi, ha infatti approvato la delibera che fissa le nuove tariffe in vigore dall’1 gennaio 2013.
Si tratta di un aumento che avrebbe potuto essere significativamente più consistente ma che la Giunta regionale ha deciso di mantenere anche quest’anno pari al minimo previsto dai contratti con le Aziende di trasporto (120 per cento dell’inflazione di settore).
Ad evitare ulteriori aumenti ha contribuito il recente reperimento di risorse finanziarie regionali da destinare al Tpl per il 2013 pari a 10 milioni di euro, che hanno consentito di mitigare notevolmente l’impatto e gli effetti dei previsti tagli di bilancio su questo comparto.
Tale incremento, seppur significativo, ancorché sommato all’incremento dello scorso anno (5,9 per cento), risulta comunque nettamente inferiore a quelli posti in essere da molte altre Regioni italiane negli ultimi due anni (2011 e 2012), dove il costo del titolo di viaggio è aumentato dal 20 al 30 per cento.
Alcuni esempi delle nuove tariffe: il biglietto urbano di corsa semplice aumenta di 10 centesimi, passando da 1,10 a 1,20 euro. Il biglietto orario intera rete a Trieste viene anch’esso incrementato di 10 centesimi (da 1,15 a 1,25 euro) mentre il pluricorse-intera rete sempre a Trieste (10 corse) passa da 10,35 a 11,25 euro.
Per quanto riguarda il trasporto ferroviario, un abbonamento sulla tratta Udine-Trieste passa da 88,40 a 95,90 euro.
“Su biglietti ed abbonamenti del Trasporto pubblico locale abbiamo dunque applicato, come già lo scorso anno, solo l’aumento Istat: siamo impegnati – osserva l’assessore Riccardi – nel mantenimento del servizio regionale di Tpl senza alcuna manovra tariffaria aggiuntiva” Agenzia Regione Cronache

facebook

Lascia un commento

358