Trattamento anti-ghiaccio su tutta la rete autostradale

Saleautostrada
Scende la temperatura e sale il rischio di formazione di ghiaccio sull’autostrada. Dopo un lungo periodo caratterizzato da temperature sopra la media stagionale, in questi giorni le 12 sonde posizionate in punti diversi dell’autostrada hanno segnalato l’abbassamento delle temperature e il conseguente rischio-ghiaccio. Un fenomeno che si verifica quando la temperatura si avvicina allo zero o scende al di sotto e l’umidità relativa è elevata. Le sonde, che misurano la temperatura dell’aria e del suolo, la percentuale di umidità e il punto di congelamento della pavimentazione, assieme a delle puntuali previsioni meteo, hanno fatto scattare l’alert e Autovie Venete ha provveduto immediatamente al trattamento preventivo di tutta la rete autostradale. Oltre 100 le tonnellate di sale utilizzate (20 grammi per ogni metro quadrato), distribuite da 14 spargitori, per coprire i 210 chilometri di autostrada gestita dalla Concessionaria. E’ la prima volta, quest’anno, a differenza di quanto avveniva in passato. Nel 2014, annata già particolarmente calda, a fine dicembre erano stati eseguiti 3 trattamenti, mentre nel 2013 gli interventi erano stati 2. L’asfalto trattato – se non piove – mantiene l’effetto preventivo per alcune settimane e garantisce che il ghiaccio non si formi fino a temperature prossime ai 10 gradi sottozero.

431