Bearzi

Trieste: adescava ragazzini per incontri sadomaso e prostituzione; arrestato bancario 54enne

Adescava ragazzini minorenni stranieri nei parchi pubblici e in cambio di denaro li faceva prostituire intrattenendosi in rapporti sessuali sadomaso. L’uomo, un insospettabile bancario di 54 anni, di Trieste, e’ stato arrestato dalla Squadra Mobile di Trieste diretta da Mario Bo per prostituzione minorile. Le indagini furono avviate dopo che una coppia di cittadini rumeni aveva denunciato che i loro ragazzi minori, di 15 e 17 anni, erano stati adescati in un parco da un adulto con il quale si erano prostituiti.

I ragazzi vittime sono studenti e appartengono a una famiglia tranquilla di lavoratori. Le indagini, coordinate dal pm Massimo De Bortoli, hanno consentito di identificare in breve tempo l’uomo, A.R., che lavora in un istituto di credito cittadino. Questi, è stato accertato, era solito frequentare persone molto giovani di sesso maschile, prevalentemente di cittadinanza straniera, con i quali intratteneva rapporti sessuali, nel proprio appartamento, quasi sempre di natura sadomaso, in cambio del pagamento di modiche somme di danaro. Come appurato dagli investigatori, nel tempo l’uomo aveva creato un giro di conoscenze che si basavano sul ‘passa parola’. Le indagini hanno consentito, tra l’altro, di evitare che A.R. reiterasse il comportamento con altri giovani. Il Gip presso il Tribunale di Trieste, Laura Barresi, ha emesso nei confronti di A.R. una ordinanza di custodia cautelare in carcere, eseguita oggi dagli agenti. Nel corso di una perquisizione domiciliare, estesa anche nella sede di lavoro, è stato trovato abbondante materiale che viene ritenuto di interesse investigativo. L’uomo é stato chiuso in carcere a Trieste

facebook

Lascia un commento

1.076