Bearzi

Trieste: arrestata coppia per furto aggravato nei pressi del sentiero Rilke a Sistiana


Ieri mattina, nell’ ambito dei sevizi finalizzati al contrasto dei furti operati nelle località balneari della provincia, una pattuglia della locale Squadra Mobile, impegnata a Sistiana, notava transitare lungo la statale un’ autovettura condotta da un noto pregiudicato. Al fine di monitorarne gli spostamenti gli agenti ne seguivano la marcia, e – anche se in compagnia della moglie e del figlio – il conducente, con soste in alcune zone del Carso triestino, nei pressi di villette isolate, faceva presumere l’ effettuazione di “una gita” diversa da quelle normalmente condotte dai triestini nel fine settimana. Dopo un paio d’ore di “visite guidate” l’autovettura si fermava nei pressi del sentiero Rilke in località Sistiana. Mentre la donna e il figlio si posizionavano in direzioni opposte al fine di segnalare l’arrivo degli eventuali proprietari delle autovetture lasciate in sosta, l’uomo, dopo aver controllato dai finestrini l’interno di diverse macchine, si copriva la mano con uno straccio e infrangeva il vetro anteriore di una Renault Laguna con targa polacca. Subito dopo essersi impossessato di un borsello custodito nel vano portaoggetti del veicolo, l’uomo, Stefano Levacovich, nato a Trieste nel 1961 e residente in via Pietraferrata 50, veniva bloccato unitamente alla moglie, Tiziana Carri, nata a Udine nel 1962, e al figlio minore. Mentre la refurtiva veniva immediatamente restituita al legittimo proprietario, prontamente rintracciato, la coppia veniva tratta in arresto per furto aggravato in concorso, mentre il loro figlio, denunciato per le stesse ipotesi di reato, veniva affidato ad altro familiare.

facebook

Lascia un commento

412