Telegram

Trieste blindata per vertice Letta-Putin. Limitazioni al traffico e deviazioni autobus

In occasione del vertice italo-russo che si terrà a Trieste martedì 26 novembre 2013, per comprensibili esigenze di sicurezza e, come attuato in occasione di altri importanti incontri di Capi di Stato e di Governo a Trieste, saranno interdette al transito pedonale e veicolare alcune aree nei pressi di piazza dell’Unità d’Italia.

A partire dalle ore 19 di lunedì 25 e fino al pomeriggio del 26 sarà interdetto l’accesso alla zona pedonale di piazza dell’Unità d’Italia (piazza Unità, via dell’Orologio, via dello Squero Vecchio, capo di piazza Monsignor Antonio Santin, capo di piazza Gianni Bartoli, via della Procureria, piazza Piccola, via del Teatro, piazza Einaudi, via Einaudi, via dell’Arsenale e via San Carlo), fatta eccezione per i residenti e/o domiciliati, che dovranno munirsi di apposito pass.

Tornando alle limitazioni pedonali, dalle ore 8 di martedì 26 novembre fino a cessate esigenze il divieto di transito pedonale si estenderà anche lungo le rive nel tratto compreso fra il lato Stazione marittima fino all’altezza di piazza Tommaseo, in piazza Tommaseo, via del Canal Piccolo, largo Pitteri, via Pozzo del mare, piazza dello Squero Vecchio, via Diaz e via Cadorna fino a via Felice Venezian.

Il divieto di sosta di qualsiasi mezzo in queste aree entrerà in vigore dalle ore 14 di lunedì 25, mentre il divieto di transito veicolare partirà dalle ore 8 di martedì 26.

I pass per l’accesso alla zona riservata saranno rilasciati presso l’Ufficio relazioni con il pubblico della Questura (tel. 0403790502) con il seguente orario: tutti i giorni, fino a lunedì 26, con orario 8-14 e 15-17. Nella sola giornata di domenica 24 l’Ufficio sarà aperto dalle ore 8 alle ore 14. I residenti e/o domiciliati nelle aree interdette dovranno presentarsi muniti di un valido documento d’identità o di idonea documentazione atta a verificare in particolare l’effettivo domicilio.

Gli alberghi presenti nella zona dovranno rilasciare agli ospiti attestazioni in merito al loro soggiorno, mentre i dipendenti di uffici pubblici potranno accedere nelle zone interdette per recarsi al lavoro esibendo il proprio tesserino di riconoscimento. Anche le attività commerciali, gli esercizi pubblici e qualsiasi attività con sede nella zona interdetta, che comunque sarà inaccessibile al pubblico, potranno presentare la richiesta all’Urp della Questura per il rilascio di apposito pass per i dipendenti.

Per l’attuazione del complesso dispositivo di sicurezza, già nella giornata di lunedì alcuni uffici in Questura non saranno aperti. Nel pomeriggio, infatti, non si potranno consegnare i moduli di cessione fabbricato presso l’Ufficio relazioni con il pubblico e saranno chiusi anche gli sportelli dell’Ufficio Immigrazione, mentre rimarrà aperto al pubblico lo sportello dell’Ufficio passaporti.

Per l’intera giornata di martedì 26 novembre tutti gli uffici della Questura saranno chiusi al pubblico, fatta eccezione per l’Ufficio denunce aperto nell’arco delle ventiquattro ore e per gli stranieri già muniti di convocazione per il rilascio del permesso di soggiorno con orario 09/12. Ovviamente per qualsiasi tipo di problema il cittadino potrà sempre telefonare al 113.

Trieste Trasporti informa che nella giornata di martedì 26 novembre, in occasione del vertice intergovernativo Italia – Russia, a causa della chiusura al traffico delle rive, nel tratto compreso tra piazza Tommaseo e via Mercato Vecchio, a partire orientativamente dalle ore 8:00 e fino a cessate necessità, verranno adottati i seguenti provvedimenti di modifica ai percorsi:

Linea 8
In direzione di Valmaura, da corso Cavour viene deviata per via Mazzini – p. Goldoni – gallerie, poi percorso normale. In direzione di Roiano, da via Caduti sul Lavoro viene deviata per le gallerie – p. Goldoni – via Mazzini – corso Cavour poi percorso normale.

Linea 9
In direzione di Largo Irneri, da p. Goldoni viene deviata per le gallerie – Campi Elisi – Campo Marzio (capolinea). In direzione di p.le Gioberti, da Campo Marzio – Campi Elisi – gallerie – p. Goldoni – via Mazzini – via Imbriani, poi percorso normale.

Linea 11
In direzione di corso Italia, da via Mazzini viene deviata per via Roma – corso Italia.

Linea 17
In direzione di p. Tommaseo, da via Mazzini – p. Tommaseo (inversione di marcia come linea 10) – via Mazzini – via Filzi (capolinea).

Linea 23
In direzione della W?rtsila, da corso Cavour viene deviata per via Mazzini – p. Goldoni – corso Saba, poi percorso normale.

Linea 24
In direzione di S. Giusto, da via Roma viene deviata per via Mazzini – p. Goldoni – galleria – p. Vico – via Bramante, poi normale fino a S. Giusto. In direzione della Stazione C.le, da S. Giusto normale fino a via Bramante, poi p. Sansovino – galleria – p. Goldoni – via Mazzini – via S. Spiridione, poi percorso normale.

Linea 25
Come la linea 11.

Linea 28
Come la linea 17.

Linea 30
In direzione di via Locchi, da via Roma viene deviata per via Mazzini – p. Goldoni – percorso linee 15 e 16 – via Colautti, poi percorso normale. In direzione della Stazione C.le, normale fino a via Colautti, poi percorso linee 15 e 16 – p. Goldoni – via Mazzini – via S. Spiridione, poi percorso normale.

Va precisato che per esigenze di sicurezza gli organi competenti potrebbero prevedere delle ulteriori o diverse limitazioni al traffico, con conseguenti evenutali aggiustamenti ai percorsi delle linee urbane.
Per informazioni: sito internet www.triestetrasporti.it, Numero Verde 800-016675.

(Uff. Stampa Trieste Trasporti)

facebook
703