Trieste: ecco il video integrale del concerto dei Pearl Jam –

Pearl Jam – foto Simone Di Luca – Dopo quattro anni dall’ultimo show da headliner, il 2014 ha visto il grande ritorno in Italia dei PEARL JAM, gruppo rock riferimento della musica mondiale, con due attesissimi concerti a Milano e Trieste gli scorsi 20 e 22 giugno, quest’ultimo è stato considerato dai fan della rock band uno dei più belli e intensi dell’intero European Tour. Organizzato da Live Nation Italia e Azalea Promotion, in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia, il Comune di Trieste e l’Agenzia TurismoFVG (Music & Live), il concerto oltre ad essere stato l’unico in tutto il Nordest Italia, è stato anche l’unico in tutta l’Europa dell’est, in assoluto uno degli appuntamenti più importanti che la città di Trieste abbia mai ospitato. Le emozioni di quel fine settimana di giugno, sono ora a portata dei tanti fan: oggi alle 12.00 in punto, infatti, sui canali del fan club italiano ufficiale della band, “Pearl Jam Online”, è stato pubblicato il live integrale del gruppo di Seattle, tenutosi proprio quel 22 giugno allo Stadio Nereo Rocco, un mix di immagini e musica che immortala per sempre un evento memorabile,

Oltre 30 mila gli spettatori, di questi ben 26 mila provenienti da fuori regione. 10 mila i fan provenienti dall’Est Europa fra Slovenia, Croazia, Serbia, Ungheria, Grecia, Repubblica Ceca. 4 mila spettatori provenienti da Austria e Germania, 12 mila da tutta Italia. Un popolo colorato e festoso, che è convogliato in città per tutto il week end, tanto da far registrare il tutto esaurito anche per le strutture ricettive della città e di tutta la provincia. Numeri importanti per un indotto che ha superato i 5 milioni di Euro. Un’atmosfera magnifica che rivive ora con questo video della durata di 2 ore e 56 minuti, caricato sulla piattaforma Youtube. Un ricordo in più per i tanti che quel concerto lo hanno vissuto dal vivo e un’occasione per chi non c’era per provare un po’ di quell’emozione che la città di Trieste e la Regione Friuli Venezia Giulia difficilmente potranno dimenticare.

666