Trieste: fermato furgone con ammassati 18 immigrati

Consegna auto Polizia Stradale 13_12_2010-5
Viaggiavano con diciotto immigrati irregolari ammassati in un furgone nel tentativo di farli entrare clandestinamente in Italia. Per questo due passeur ungheresi, J.P., di 33 anni, e I.S (52), sono stati arrestati dalla Polizia di frontiera di Trieste dopo un inseguimento sulle strade sterrate del Carso vicino a Basovizza, al confine con la Slovenia, per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. I clandestini sono stati riammessi in Slovenia sulla base degli accordi vigenti. Si trattava di sedici eritrei, un sudanese e uno yemenita, tra i 19 e i 40 anni, tutti uomini e senza documenti. Secondo i primi accertamenti, i clandestini avrebbero risalito, in tempi diversi e con mezzi diversi, la cosiddetta ‘rotta balcanica’. Per ogni singola tappa del tragitto avrebbero pagato agli organizzatori cospicue somme di denaro.

485