Bearzi

Trieste: tenta di lanciarsi da 80 metri, feriti 3 agenti nel recupero

Trieste, 16 ago. – Personale della Squadra Volante della Questura di Trieste ha evitato che un giovane si togliesse la vita lanciandosi da un cavalcavia alto un’ottantina di metri che sovrasta l’ospedale triestino di Cattinara. Il ragazzo aveva gia’ oltrepassato il guard rail che delimita la strada e penzolava paurosamente nel vuoto. Sono stati alcuni automobilisti a notare la scena e a chiamare il 113. Subito e’ intervenuto un equipaggio della Polizia che ha cercato di tranquillizzare il giovane facendo allontanare dalla zona i molti curiosi che si erano nel frattempo raccolti, mentre la municipale ha bloccato e poi deviato l’intenso traffico ferragostano lungo l’importante arteria stradale che porta anche oltreconfine. Gli agenti sono quindi riusciti a far parlare il giovane con i propri genitori che si trovavano in vacanza in Croazia. Ma nemmeno questa conversazione lo ha fatto desistere dal suo proposito. Finalmente, dopo un paio di ore, apparendo la situazione sempre piu’ critica, grazie a un’azione fulminea i poliziotti sono riusciti a fatica ad issarlo sulla strada, evitando la tragedia. Il giovane, che si trovava in uno stato confusionale dovuto probabilmente all’abuso di alcole e psicofarmaci, e’ stato trasportato con il 118 al vicino ospedale. Nel recupero del giovane tre agenti hanno riportato ferite alle braccia e al collo guaribili in sette giorni.

Fonte: AGI

facebook

Lascia un commento

328