Trieste: violenta ragazza 18enne cinese, arrestato coetaneo romeno

trieste 3Un cittadino rumeno, C.D.G., di 18 anni, senza fissa dimora, è stato fermato dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Trieste, comandato dal capitano Fabio Pasquariello, perché ritenuto il violentatore di una ragazza di origini cinesi, di 18 anni, che subì violenza sessuale nel suo negozio, in centro, il 10 aprile scorso. Secondo quanto appurato dai carabinieri, ad aiutare il giovane sarebbe intervenuto, in un secondo momento, il connazionale arrestato domenica scorsa dalla polizia perché responsabile di un’altra violenza
Il giovane è accusato di violenza sessuale e rapina. E’ stato fermato nel pomeriggio in piazza Goldoni.
Il fatto è accaduto la mattina del 10 aprile, intorno alle 10, il ragazzo nel negozio della ragazza, in via Rossetti, e quando ha capito che questa era sola, con la scusa di farsi offrire un bicchier d’acqua, si è trovato da solo con lei nel retrobottega. Qui il giovane l’ha violentata e subito dopo è stato raggiunto dal suo connazionale. Insieme hanno derubato la ragazza del telefonino cellulare, di 200 euro e dei documenti personali.
Nell’ambito dell’operazione, i carabinieri hanno anche denunciato un uomo, di 49 anni, di Trieste, titolare di un negozio in centro città, per il reato di ricettazione. E’ a lui, infatti, che i due romeni hanno venduto, la sera stessa della violenza, il telefono cellulare rubato alla ragazza cinese.

530