Bearzi

Trieste: Wunderkammer, Giornata Europea dedicata alla musica antica

Sara Mancuso 1

È in arrivo la primavera e con essa Wunderkammer celebra la Terza edizione della Giornata Europea dedicata alla musica antica sotto il patronato dell’UNESCO. Wk è l’unica realtà regionale a far parte del REMA, la Rete Europea della Musica Antica, che in collaborazione con la Comunità Europea riunisce oltre 60 festival in più di 20 Paesi.

Quest’anno Wunderkammer vuole festeggiare anche la giornata mondiale della poesia che cade nello stesso giorno e propone una giornata incentrata su “Il Suono della Parola”, tema 2015 del festival, mettendo in relazione poesia, racconto e oralità con la musica.
«Se per noi oggi la poesia s’identifica con la parola scritta – spiega il direttore artistico Lausi – in antico era più semplicemente intonare un racconto, definirne i ritmi e le pause e eventualmente aggiungere l’accompagnamento di strumenti musicali. E’ stato partendo da questa ispirazione che alla fine del ‘500 i fiorentini della Camerata de’ Bardi, cercando di riscoprire la musica greca, finirono per inventare il melodramma e così il modo di comporre dal barocco alla musica leggera di oggi. Un po’ come Cristoforo Colombo un secolo prima aveva spiegato le vele per le Indie per scoprire l’America. Allo stesso modo Wunderkammer vuole scoprire i cortocircuiti possibili tra poesia e musica e epoche diverse, trasferendoli nell’esperienza musicale di oggi».
Il 21 marzo dalle 16 al cinema Ariston ci si potrà unire ai festeggiamenti organizzati insieme a Scienza Express edizioni, l’Associazione MOCAVERO e L’ASSOCIAZIONE PETRARCA di Trieste, per ascoltare i timori, le albe, le notti della lirica greca con le voci degli studenti del Liceo Petrarca. L’appuntamento, ad ingresso libero, si aprirà con una conversazione tenuta da Paolo Cecere sul ruolo della monodia nella storia della musica dall’antica Grecia al medioevo. Dopo le letture degli studenti del Liceo Petrarca, preparati da Alessandro Marinuzzi, regista, consulente artistico e formatore teatrale nonché consigliere di amministrazione del CSS, accompagnati dall’arpa di Sara Mancuso, verrà proiettato un estratto del Prometeo Incatenato eseguito da DRAMSAM, registrato in occasione di Mittelfest 2012. Liberamente tratto dal “Prometeo incatenato” di Eschilo, si ascolteranno musiche da lacerti ed incisioni di età ellenistica eseguite con ricostruzioni di strumenti musicali di età classica evocando emozioni ed immagini sfocate.
E dalle 21, in diretta dall’Auditorium RAI di via Asiago a Roma, Radio3Suite, Wunderkammer e La Stravaganza celebrano il 21 marzo mescolando musica e poesia: Lia Serafini, voce, Cristina Farnetti, flauti, Paola Erdas, cembalo e Luca Marconato, liuto. Il programma offre una scelta di testi messi in musica all’indomani dell’irrompere del Recitar cantando, che, sulla scia della riscoperta dei classici operata dall’Umanesimo, aveva ricollocato in primo piano il testo poetico profano, affiancando alla produzione massivamente polifonica e sacra composizioni monodiche, preludio allo sviluppo della cantata e delle arie d’opera.
Aprono inoltre le iscrizioni ai corsi di ballo e di cucina rinascimentale che avranno luogo a partire dal 29 marzo.

facebook
702