TURISMO: BOLZONELLO, PRO LOCO RUOLO CHIAVE PER FVG

Fogliano Redipuglia, 9 dic – “Il sistema delle Pro Loco
rappresenta una spina dorsale del turismo del Friuli Venezia
Giulia, ricoprendo un ruolo che è stato pienamente riconosciuto
dalla legge regionale da poco approvata e che è insostituibile
sia per la capacità delle Pro Loco di leggere il territorio nelle
sue declinazioni più minute sia per il collante sociale che esse
rappresentano”.

Lo ha affermato il vicepresidente della Regione, Sergio
Bolzonello, intervenendo all’inaugurazione della nuova sede della
Pro Loco di Fogliano Redipuglia, resa possibile dall’impegno dei
volontari e dal sostegno della locale Amministrazione municipale
e della Banca di credito cooperativo di Turriaco. “Anche il
sistema delle Bcc – ha aggiunto in proposito Bolzonello –
fornisce in questo contesto un apporto positivo al territorio”.

La nuova sede della Pro Loco sorge accanto al Municipio e dà
risposta a un periodo di incertezza, durante il quale
l’associazione, fondata nel 1961 e forte di 1800 iscritti, non
aveva potuto contare su una struttura stabile di riferimento.

“Le Pro Loco hanno la capacità di tenere insieme una comunità e
di favorire momenti di condivisione”, ha osservato Bolzonello,
complimentandosi con le persone che con il loro paziente lavoro
hanno trasformato locali fatiscenti in una sede accogliente.
Il sodalizio di Fogliano Redipuglia, oltre al turismo sociale,
promuove il locale Museo Multimediale della Grande Guerra – che
il vicepresidente della Regione ha visitato dopo l’inaugurazione
– e le attività ricreative “Girando… là”. E’ stato proprio il
primo presidente della Pro Loco, Romeo Zanuttini, a tagliare il
nastro, prima delle benedizione impartita dal diacono Franco
Baggi, con l’amministratore Franco Visintin a fare gli onori di
casa e il presidente Carlo Forte presente all’evento con un
videomessaggio.

Al battesimo della nuova sede della Pro Loco, dove operano
quattro dipendenti coadiuvati da quattro giovani del servizio
civile, hanno preso parte tanti cittadini e autorità tra cui il
consigliere regionale Diego Moretti.
ARC/PPH/fc

Powered by WPeMatico

facebook
831