Tutti i benefici della sigaretta elettronica

La sigaretta elettronica, o e-cig, è da molti anni uno dei migliori metodi per smettere di fumare. Per questo motivo viene acquistata da sempre più persone, convinte della sua efficacia e della possibilità concreta di farla finita con il fumo delle sigarette una volta per tutte. Si compone di diversi accessori che offrono una vasta possibilità di personalizzazione: si va dai liquidi con gusti e aromi diversi, alla durata della batteria, fino alla scelta delle basette di nicotina liquida, utili per cercare di smettere in maniera graduale senza rinunciare, almeno all’inizio, alla sensazione di sigaretta in bocca.

La rinuncia graduale alle sigarette

Uno dei motivi principali del suo successo, infatti, risiede proprio nel fatto di poter scegliere liberamente la quantità di nicotina e tabacco presente nei numerosi liquidi a disposizione. Oltre al gusto e all’aroma, infatti, è possibile aggiungere al liquido che andrà nel serbatoio anche delle piccole concentrazioni di nicotina liquida. In questo modo è possibile abituarsi piano piano all’assenza di tale sostanza nel nostro corpo. È proprio la nicotina a creare dipendenza e la maggior parte delle persone pensa di poter smettere di fumare in un solo colpo senza fare i conti con la connessione che c’è tra tabagismo e carenza di nicotina nel sangue.

Allo stesso modo, è possibile inserire all’interno del liquido una moderata quantità di tabacco, sempre nella stessa forma, utile a lasciare in bocca un sapore del tutto simile alla sigaretta tradizionale e, in alcuni casi, anche al sigaro.

La personalizzazione dell’esperienza

Come detto in precedenza, nicotina e tabacco non sono le uniche sostanze sotto forma di liquido che possono essere inserite nel serbatoio della sigaretta elettronica. Negli ultimi anni si sono sviluppate sempre di più aromi ed essenze di ogni tipo. Queste ricordano il sapore della frutta, o l’odore dolce della vaniglia. L’estrema personalizzazione è data dalla possibilità di mischiare queste fragranze fino ad ottenere quella desiderata. Lo scopo finale è proprio quello di fare in modo che la sigaretta elettronica sia solo un piacere che consiste nel vaporizzare tali fragranze, per sentirne odore e sapore in bocca, fino a rinunciare del tutto ai liquidi contenenti tabacco e nicotina.

Il piacere (ritrovato) di stare con gli altri

Tutti i fumatori sanno che esistono particolari tipi di persone che, a volte, li evitano. Questo è del tutto normale e, seppur a volte raggiunga livelli di esagerazione estremi, è anche giustificato, almeno in parte. Tutto ciò che viene raccontato sul fumo passivo non è una leggenda. Respirare il fumo della sigaretta di qualcun altro non solo è poco piacevole per chi non è abituato a fumare, ma è anche molto nocivo. È per questo che alcune persone tendono a stare alla larga dai fumatori, anche se questi sono loro cari amici.

Da quando si è diffusa la sigaretta elettronica le cose sono lievemente cambiate. Anche se c’è ancora una leggera ignoranza riguardo i veri effetti sull’organismo del vapore utilizzato dalle e-cig, sembra esserci la tendenza a non aver timore delle particelle provenienti da tale prodotto. Come detto, alcune di queste fragranze possono avere un odore piacevole e venire addirittura apprezzate da quelle stesse persone che, in precedenza, si erano allontanate, intimorite dal fumo di sigaretta.

Finalmente un risparmio concreto

Ogni moda e tendenza che si diffonde rapidamente nella società di oggi non può non essere legata all’aspetto economico. Le industrie produttrici di sigarette hanno sempre avuto proventi altissimi, che le hanno rese tra le più ricche al mondo. Tuttavia, il folle aumento dei prezzi registrato negli ultimi anni sta convincendo sempre più fumatori a cercare un’alternativa o a smettere del tutto. Mentre questi ultimi tentano inutilmente di farla finita con il fumo ricadendo più volte nella tentazione, i primi sperimentano le e-cig, sapendo che, almeno all’inizio, ci sarà bisogno di un piccolo investimento.

Alcuni modelli in commercio non hanno prezzi propriamente bassi, mentre quelli più economici non soddisfano a pieno le esigenze del pubblico. I liquidi contenenti nicotina o tabacco, inoltre, possono avere dei costi elevati. Ricordiamoci sempre, però, che l’intento è quello di smettere e il calcolo che va fatto deve tener conto del risparmio sul lungo periodo. Se davvero si riesce a smettere è davvero possibile arrivare a risparmiare anche migliaia di euro l’anno (cifra assolutamente realistica se si prende in esame un fumatore incallito).

Quindi, calcolatrice alla mano, si dovrebbe valutare la spesa e calcolarne il beneficio nei mesi e negli anni a venire. Così facendo, si noterebbe da subito il concreto vantaggio economico della sigaretta elettronica rispetto a quella tradizionale.

Questione di tempo

A meno che il suo lavoro non consista nel “guardare qualcosa”, ogni fumatore si trova a dover fare i conti con la pausa sigaretta. Questa, seppur chiamata pausa, finisce in realtà per avere l’effetto opposto: il tabacco e la nicotina aumentano i livelli di stress e la dilatazione dei vasi sanguigni e, al contrario di quello che si pensa, fumarsi una sigaretta non rilassa affatto i nervi. La sensazione di calma che si ha è dovuta principalmente all’ aver portato a compimento il gesto del fumatore, nulla più. Chi smette di fumare, invece, non può che rimanere sorpreso dalla quantità di tempo in più che si troverà a disposizione; quelle pause sigaretta, che da una diventavano decine, portavano via anche ore durante la giornata.

Non resta che provare, quindi, una di queste sigarette elettroniche e vedere come va. Terpy è un produttore di e-cig che vende sul suo store online; si potrebbe cominciare dando uno sguardo al sito.

facebook
226