Bearzi

«Tutto era un caos», in mostra il Menocchio di Alberto Magri

Sabato 8 aprile alle 17.30 nella loggia del Municipio verrà presentata la mostra “Tutto era un caos – il Menocchio di Alberto Magri – un percorso artistico” preceduta da una performance di disegno dell’autore.

Le opere saranno esposte, fino al 28 maggio, al Museo civico d’arte di Palazzo Ricchieri aperto dal mercoledì alla domenica dalle 15 alle 19.

» Vai alla pagina della mostra

Alberto Magri, nella sua approfondita ricerca espressivo-iconografica, evoca e trasferisce nelle sue opere le vicende del mugnaio Domenico Scandella detto Menocchio che, accusato dall’Inquisizione di eresia per avere manifestato idee sulla morale e sul libero pensiero non ortodosse rispetto ai tempi, fu condannato al rogo nel 1599 a Portogruaro.

Per la prima volta è esposta al pubblico la ricca produzione costituita da quasi un centinaio tra schizzi, illustrazioni, dipinti e sculture, con cui Magri nella sua visione artistica interpreta le vite del mugnaio, del bambino del lettore dell’eretico e dell’Inquisizione. L’esposizione è arricchita anche da un libro e da un video.

Powered by WPeMatico

facebook
681