Bearzi

friuli11Rieccoci al weekend, e finalmente! Dopo una settimana passata all’insegna del brutto tempo e del lavoro ecco un po’ di tempo libero (di sole non se ne parla). Come sempre il territorio della regione propone molte opportunità per tutti i gusti: si va dall’arte alla musica alle feste popolari.

QUI TROVI IL DIVERTIMENTO NOTTURNO

6 nov – Sergio Cammariere e Fabrizio Bosso in concerto a Sacile

fino al 6 marzo a Villa ManinMunch e lo spirito del Nord

5/6/7  – 195^ Fiera di di San Carlo ad Ajello del Friuli – La manifestazione, allestita con la collaborazione del Comune e delle associazioni locali, fonda le proprie origini nel 1816, quando per concessione dell’Imperatore Francesco I si tenne un mercato ad Aiello nella giornata di San Carlo. Oltre a serate di musica e
intrattenimenti vari lungo tutto il fine settimana, nella giornata di Domenica il paese accoglie la Fiera, con il Mercatino dell’Antiquariato e dell’Artigianato amatoriale, la 34ª Marcia dal Dindiat con partenza alle ore 9:30, assieme a diverse altre iniziative che fanno dell’evento un concentrato di cultura, musica e divertimento. Durante i festeggiamenti, inoltre, i visitatori potranno degustare tra le varie specialità il piatto forte della manifestazione, il tipico tacchino cucinato alla Radetzky.

4/7 Novembre: Alla riscoperta della civiltà contadina – Bressa

Biennale manifestazione alla riscoperta della civiltà contadina. Passeggiata itinerante per i cortili del paese addobbati a tema, con la possibilità di assaporare pietanze tipiche e perse nel tempo, oltre alla riscoperta di lavorazioni e mestieri poco conosciuti. Un salto nel Friuli rurale di qualche decina di anni fa. L’iniziativa è realizzata grazie al sostegno del Comune
di Campoformido, di vari enti e associazioni locali.

6/ nov – Fiera di San Martino a Latisana

Storica festa paesana realizzata in collaborazione con la Pro Loco e caratterizzata dalla fiera-mercato, dal luna park per bambini e ragazzi, dai forniti e invitanti stand enogastronomici che offriranno specialità con tema La Zucca e il Vin Novello. Immancabile l’appuntamento enogastronomico Le Giornate DOC di San Martino: un itinerario tra i ristoranti del comprensorio comunale per assaggiare i piatti tipici della tradizione locale a prezzo convenzionato. Tutti i bambini, gli anziani della casa di riposo e i diversamente abili saranno invece specificatamente coinvolti nel Concorso Un disegno per San Martino. Il disegno del vincitore diventerà l’immagine per la locandina dell’edizione successiva.

5/21 nov – Festa dell’oca a Morsano al Tagliamento

Manifestazione enogastronomica legata alla tipicità del prodotto (oca) e del territorio. In concomitanza si svolgono i festegiamenti per la ricorrenza di San Martino.

7 nov – Udine – Caserme aperte – L’inziativa inizierà alle ore 10.00, in piazza Libertà, con la cerimonia dell’alza Bandiera che sarà seguita dall’esecuzione di brani musicali a cura della Fanfara della Brigata Alpina “Julia”.

7 nov – San Dorligo della Valle – Olio nuovo in frantoio – Presso il Frantoio Oleario in Zona Artigianale Dolina a San Dorligo della Valle per tre domeniche si potrà assistere alla spremitura delle olive, tra l’inebriante profumo e il fresco sapore dell’olio nuovo e partecipare alle degustazioni guidate, volte a soddisfare ogni sua curiosità sulle proprietà organolettiche e sensoriali della Bianchera-Belica, la varietà autoctona da noi coltivata
Orari delle degustazioni guidate: 10:00, 11:30, 12:30, 15:00 e 16:00.
Per ragioni organizzative è gradita la prenotazione delle degustazioni

7 nov – Viaggio nella memoria – Treno Redipuglia Caporetto Con il Treno a vapore sulla storica tratta ferroviaria Redipuglia-Caporetto (Kobarid, Slo)
E’ possibile tentare di far provare antiche emozioni e sensazioni semplicemente promuovendo un viaggio in treno?
Certamente sì se ad accompagnare i viaggiatori sono i rievocatori nelle uniformi d’epoca degli eserciti allora schierati in lotta.
La meta è il paese di Kobarid (Caporetto-Karfreit), partendo da Redipuglia, luogo simbolo per eccellenza della comune memoria europea della Grande Guerra.  Con gli autopullman dalla Regia Stazione di Redipuglia, si raggiunge Gorizia e la stazione della Transalpina. Qui si attraversa quasi senza accorgersene quel confine di stato che non c’è più, simbolo antico delle conseguenze della seconda guerra mondiale.
La Stazione della Transalpina, nella Repubblica di Slovenia, è oggi un monumento di se stessa e di quella “Ferrovia Meridionale” che seguendo un percorso ottimale congiungeva Trieste a Vienna.
Al traino di una locomotiva a vapore sulla storica tratta “Redipuglia Most na So?ì (Santa Lucia)”, i passeggeri si muovono non solo su binari d’acciaio, ma anche sui binari della storia. Nelle varie carrozze del convoglio giunge infatti, la voce di uno speaker che narra i principali avvenimenti accaduti nella valle dell’Isonzo mentre la locomotiva lentamente costeggia il fiume, sbuffando il suo bianco vapore.  Giunti, a Most na So?i (Santa Lucia), i passeggeri saliranno sui pullman per continuare l’itinerario a: Caporetto dove visiteranno il museo e l’ossario che custodisce le salme di 7014 soldati italiani e partecipare alla rievocazione storica allestita solo per l’evento. partenza 07:30 Tel. / Fax 0481 489139 Cell. 346 1761913

facebook

Lascia un commento

514